di Barbara Righini
online dal 2005

ingredienti di origine animale nei cosmetici

Vuoi dare o ricevere un consiglio su cosa spalmarti? Vuoi discutere su ingredienti particolari, nuovi ritrovati, ecofurbate vere o presunte? Vuoi parlare di certificazioni o discutere/segnalare un articolo/video cartaceo o telematico? Posta qui.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Messaggioda OcchiBirbi » lunedì 17 settembre, 2007 22:05

COLLANTI: cervione (ossa e pelli mucche-cavalli), ittiocolla (o colla di pesce, famosa x le creste punk, si ricava da vescica natatoria dello storione)

COLORANTI:
(x decreto ministeriale a un alimento possono essere aggiunti coloranti senza che siano indicati sull’etichetta…)
E120 COCCINIGLIA (colorante derivato dalla coccinella!) -> dolci, bibite, formaggi e margarina
E161b XANTOFILLE-LUTEINA -> da carotene ma si pensa anche da tuorlo d'uovo, stessi prodotti di E120
E161c XANTOFILLE-CRIPTOXANTINA -> carotene, tuorlo d'uovo, burro. sempre E120 E120, E470, E472 a-f, E473, E474, E475, E476, E478, E542, E904, E913, E920, E921

CONSERVANTI:
E252 POTASSIO NITRATO -> minerale o prodotto da materiali di scarto di animali-vegetali. Serve per conservare la carne
E270 ACIDO LATTICO Ottenuta da batteri che inacidiscono il latte o da fermentazione carboidrati: gelati, impasti per pane, dolci, formaggi, salse

EMULSIONANTI, STABILIZZANTI, ADDENSANTI, GELIFICANTI:
E470 SALI DI SODIO , POTASSIO, CALCIO ACIDI GRASSI -> da materie grasse commestibili. Per caramelle, cioccolato e surrogati, prodotti da forno specifici
E471 MONO E DIGLICERIDI DEGLI ACIDI GRASSI ALIMENTARI -> da glicerina e da acidi grassi. Creme pasticceria, gelati, lieviti, margarina, marmellate, prodotti da forno
E472b ESTERI DEL MONO E DIGLICERIDI DELL'ACIDO LATTICO-ESTERI LATTICI -> preparato da acido lattico. Per margarina, pane con grassi, dolci
E473 SUCROESTERI: ESTERI DEL SACCAROSIO CON ACIDI GRASSI ALIMENTARI -> preparati da acidi grassi alimentari. Gelati, grassi emulsionanti, maionese, margarina, alcuni prodotti da forno
E474 SUCROGLICERIDI -> ottenuti mediante azione del saccarosio su trigliceridi naturali (lardo, sego, olio di palma), stessi prodotti E473
E477 ESTERI PROPILENGLICOLICI DEGLI ACIDI GRASSI -> dal propilen glicol e da acidi grassi. Prodotti dolciari in genere
E481 STEAROIL-2-LATTILATO DI CALCIO. Secondo olaf dovrebbe essere sintetico, ma ha forti sospetti sia ottenuto da acido lattico, controllate. Viene usato nella senape

ADDITIVI ANCORA SENZA "E":
572 MAGNESIO STEREATO -> da acido stereato, presente in grassi vegetali e animali
631 INOSINATO DI SODIO -> esaltatore di sapidità preparato da estratti di carne e sardine essicate
904 SHELLAC -> sostanza ottenuta da resina prodotta da insetto che secerne gommalacca, detto LACCIFER LACCA. Agente lucidante usato sugli agrumi, caramelle senza incarto, cioccolato e surrogati, mele, torrone.
920 CISTEINA, SUOI CLORIDRATI E SUOI SALI -> derivati sintetici dell'amminoacido naturale cisteina. Tutte farine tranne che integrale


NOTIZIE UTILI ED APPROFONDIMENTI SUGLI ADDITIVI ALIMENTARI
ADDITIVI ALIMENTARI VEGAN E NON
MOTORE DI RICERCA PER ADDITIVI DI ALTROCONSUMO



Sono inoltre d'origine animale:
chimotripsina, estratti di carne, estrogeni, fibrinolisina, ingluvina, labfermento/presame/rennina, leucina, pancreatina, pepsina, plasmina/tripsina.
Capsule ed opercoli, usati per preparati erboristici e medicinali, sono fatti di gelatine animali.

In generale non vanno usati i prodotti contenenti le seguenti sostanze, perché derivate dall'uccisione di animali: perle da bagno, prodotti con collagene, estratti di placenta, midollo di bue, proteine della seta, cheratina, zibetto, timo bovino, spermaceti (estratti di balena), reticolina, ambra grigia, elastina, olio di fegato di squalo, di tartaruga e di visone, muschio (se non espressamente vegetale), colorante "carminio".

VARIE

FUMO:
fumi e sei animalista? non è molto coerente. Il dibattito tra fumatori e non fumatori animalisti è ancora in corso, di sicuro il fumo muove interessi vastissimi, e vi sono state molte sperimentazioni per dimostrare la pericolosità del fumo, o per scagionare le sigarette. Sempre e comunque mediante l'uso di animali (soprattutto cani e scimmie). Per avere altre informazioni: www.smokinganimals.com.
Alcuni prodotti per fumatori sono meno crudeli degli altri: enilightened tobacco company: 10% dei proventi è destinato a centri di ricerca anticancro senza vivisezione… ma dove trovarli? Oltretutto il fiammifero con cui ti sei acceso la sigaretta è fatto anche con parti animali

CAGLIO:
si può anche ottenere da carciofi, ma quasi sempre da abomaso: quarta e ultima cavità dei ruminanti

SKATEBOARD:
cuscinetti a sfera dello skate solitamente prodotti con grasso derivato da ossa bovine macinate, bollite e asciugate, la carta vetrata della parte superiore è con colla animale per la silice

ZANZARE:
repellenti chimici, fornelli elettrici o zampironi -> testati su animali; rimedi naturali: piante geranio o eucalipto su davanzale, zanzariere, essenza di citronella

FORMICHE:
Il borotalco allontana le formiche senza ucciderle, basta spargerlo dove hanno il formicaio in casa o lungo i percorsi che compiono abitualmente

MACCHINA:
il Bug-aWay è un cilindro cavo che azionato dal vento sull'auto produce un'ultrasuono simile al radar dei pipistrelli, spaventerà e allontanerà insetti evitando che muoiano sul vostro parabrezza e animali in mezzo alla strada, a parte i ricci, che hanno la brutta abitudine di bloccarsi e chiudersi a palla quando sentono pericolo… l'unica speranza è che siano al bordo della strada quando il segnale arriva. Spesso è la parte inferiore dell'auto (non le ruote) a far perdere i sensi a un gattino per la strada… rimane senza sensi per dei minuti e le macchine successive sono quelle che gli danno la morte, se trovate un gatto per terra o lo investite voi fermatevi e spostate il corpo ai margini della strada, è probabile che riprenda conoscenza e se ne vada per la sua strada.

GELATINA:
la gelatina si ricava bollendo e filtrando ossa, tendini e pelle animale. Molti vegetariani hanno imparato a evitare le caramelline… ma pochi sanno che le pellicole in fotografia e al cinema sono coperte da uno strato protettivo di gelatina (macchina digitale unica soluzione!), che si usa anche nella chiarificazione dei vini, o nell'industria tessile per produrre carta. Per chi beve vino è sempre meglio acquistare vino biologico ed accertarsi che non siano stati utilizzati chiarificatori: alcuni produttori di vino biologico non li utilizzano.

INGREDIENTI DI ORIGINE ANIMALE O DI SOSPETTA ORIGINE ANIMALE:
Un consumatore attento legge sempre le etichette dei prodotti, nei prodotti di largo consumo sono presenti spesso ingredienti di difficile interpretazione, di seguito due liste per capire se la loro derivazione è animale o no:

http://www.ivu.org/italian/faq/animal_derived.html
http://www.ivu.org/italian/faq/maybe-an ... rived.html


fonte: http://www.oltrelaspecie.org/bellezza_prodotti.htm
Taiba ha scritto:Sono alta 1.80 m
Barbara ha scritto: :ban:
Avatar utente
OcchiBirbi
 
Messaggi: 623
Iscritto il: giovedì 30 agosto, 2007 19:56
Località: Provincia di Pd

Messaggioda Vera » lunedì 17 settembre, 2007 23:23

...c'è da precisare che è praticamente impossibile vivere senza mai entrare in contatto con derivati animali.

Una volta su FE siamo giunti alla conclusione che alcune parti dei nostri pc potessero essere lubrificate con grassi animali (o qualcosa di simile, forse erano automobili? :oops: :lol:).

Purtroppo viviamo in un mondo che fa davvero schifo, e a meno di non cavarsene fuori del tutto, bisogna trovare un compromesso. :|
-----------
Il mio blog
Avatar utente
Vera
VeganCheCorreCoiLupi
 
Messaggi: 10173
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 11:32
Località: Roma

Messaggioda Serena » martedì 18 settembre, 2007 10:48

l'acido lattico utilizzato non dovrebbe essere di origine animale:
E270: Acido lattico

Origine:
Acido naturale prodotto da batteri nei cibi fermentati. Tutti i cibi fermentati sono ricchi di acido lattico. Il prodotto presente in commercio è ottenuto dalla fermentazione batterica dell'amido e melassa. E' anche prodotto in grande quantità nell'intestino largo dai batteri in esso presenti.

Funzione & Caratteristiche:
L'acido lattico e i lattati sono usati come conservanti, principalmente contro lieviti e funghi. E' anche usato per aumentare la stabilità dei prodotti a base di patate; aumenta e stabilizza antiossidante e pectine..

Prodotti:
Una grande varietà di prodotti (acidi).

Dose Giornaliera Ammissibile:
Nessun limite.

Effetti Collaterali:
Nessun effetto collaterale negli adulti. La D o DL lattasi (stereoisomeri) non dovrebbero essere dati ai neonati e bambini piccoli poiché essi non hanno ancora sviluppato gli enzimi appropriati nel fegato per metabolizzare queste forme di lattasi.

Restrizioni alimentari:
Nessuna � acido lattico e lattasi possono essere consumati da tutti i gruppi religiosi, dai vegani e dai vegetariani. Anche se il nome fa riferimento al latte, non è ottenuto dal latte e, quindi, è idoneo per essere consumato da coloro che presentano allergia al latte o intolleranza al lattosio.

da http://www.food-info.net/it/e/e270.htm
Avatar utente
Serena
 
Messaggi: 1261
Iscritto il: venerdì 03 agosto, 2007 09:51
Località: Prov. Como - Milano

Messaggioda Cleopatra » venerdì 25 settembre, 2009 08:39

Scusate se tiro su questa discussione ma ho provato a fare un cerca e non sono riuscita a trovare nulla in merito (in caso avessi sbagliato sono pronta alla fustigazione :D ).
Volevo cortesemente sapere se la "cheratina idrolizzata" può essere ancora utilizzata nei cosmetici oppure ne è stato bandito l'utilizzo perchè di origine animale. In tal caso con cosa può essere sostituita?
Grazie mille :)
"...quante cose avremmo potuto guadagnare se solo non ci fosse mancato il coraggio di tentare..."
Avatar utente
Cleopatra
 
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 12 settembre, 2007 19:27

Messaggioda cabiria979 » lunedì 28 settembre, 2009 13:55

curiosità: i batteri sono considerati "animali"?


non sapevo della gelatina sulla pellicola dei film al cinema :shock:
cabiria979
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: martedì 11 marzo, 2008 12:55
Località: Lecce/Madrid

Messaggioda Serese » lunedì 28 settembre, 2009 16:45

cabiria979 ha scritto:curiosità: i batteri sono considerati "animali"?


no, i batteri non fanno parte del regno animale.
...pensa globale agisci locale...
e
mantieni questo forum un luogo civile!
Avatar utente
Serese
MagaDelSearch
 
Messaggi: 11469
Iscritto il: domenica 28 ottobre, 2007 18:55

Re: ingredienti di origine animale nei cosmetici

Messaggioda Lells » domenica 23 novembre, 2014 22:15

Scusate sapete per caso come si fa a capire se l'acido stearico contenuto nei cosmetici è di origine animale? E in caso, il bollino rosso sul biodiz ionario è dovuto alla sua derivazione oppure è anche nocivo?
Avatar utente
Lells
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 17 novembre, 2014 16:22

Re: ingredienti di origine animale nei cosmetici

Messaggioda Lells » domenica 23 novembre, 2014 22:25

Lells ha scritto:Scusate sapete per caso come si fa a capire se l'acido stearico contenuto nei cosmetici è di origine animale? E in caso, il bollino rosso sul biodiz ionario è dovuto alla sua derivazione oppure è anche nocivo?

Cercando il nome inglese mi sono risposta da sola alla seconda domanda, aspetto ancora risposta alla prima se qualcuno sa darmela :)
Avatar utente
Lells
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 17 novembre, 2014 16:22

Re: ingredienti di origine animale nei cosmetici

Messaggioda Van3ssa » domenica 23 novembre, 2014 22:27

O il cosmetico è certificato (vegan, cruelty free) oppure l'unica è chiedere all'azienda produttrice. :)
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: ingredienti di origine animale nei cosmetici

Messaggioda Lells » giovedì 27 novembre, 2014 20:43

Van3ssa ha scritto:O il cosmetico è certificato (vegan, cruelty free) oppure l'unica è chiedere all'azienda produttrice. :)

Grazie :)
Avatar utente
Lells
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 17 novembre, 2014 16:22


Torna a i cosmetici, la pelle e il pianeta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti