di Barbara Righini
online dal 2005

acidificare il tonico

dove piccoli grandi cosmetici fai da te prendono forma!

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

acidificare il tonico

Messaggioda gattodelcolosseo » venerdì 28 novembre, 2008 18:12

ho comprato 3 idrolati da mescolare come tonico viso al termine della pulizia con le biofasi. il problema è che hanno un ph basso:

fiordaliso 100ml (ph 4.5)
cisto 200ml (ph 3.6)
hamamelis 200 ml (ph 5.2)

se li mescolo che ph ottengo? come posso portarlo al giusto ph? se serve, ho a disposizione anche dell'acido citrico, ma non so come usarlo.
avete qualche suggerimento?
Gatto del Colosseo
Avatar utente
gattodelcolosseo
 
Messaggi: 94
Iscritto il: domenica 05 ottobre, 2008 14:45
Località: Roma

Messaggioda gattodelcolosseo » sabato 29 novembre, 2008 19:12

scusate, credo di aver fatto un po' di confusione. nella mia ignoranza ero convinta che un ph con numero basso fosse basico, invece è il contrario: ph basso = ph acido (ho letto su wikipedia).
quindi i miei idrolati vanno bene così, sono un po' + acidi della pelle, giusto?
mi spadello da sola :spad:
Gatto del Colosseo
Avatar utente
gattodelcolosseo
 
Messaggi: 94
Iscritto il: domenica 05 ottobre, 2008 14:45
Località: Roma

Messaggioda Lola » sabato 29 novembre, 2008 19:41

sì vanno benissimo. Il ph risultante dipende dalle percentuali d'uso di ognuno.
Lola
Avatar utente
Lola
ReginaDegliSpignattatori
 
Messaggi: 890
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 10:06

Messaggioda gattodelcolosseo » sabato 29 novembre, 2008 20:04

grazie lola!

e adesso cosa ci faccio con l'acido citrico? mi pare di avere letto da qualche parte nel forum che può essere usato come ammorbidente x i capelli, al posto del balsamo, ma in quali dosi? una soluzione in acqua distillata al 10% può andare bene x l'ultimo risciacquo?
Gatto del Colosseo
Avatar utente
gattodelcolosseo
 
Messaggi: 94
Iscritto il: domenica 05 ottobre, 2008 14:45
Località: Roma

Messaggioda nebbia » domenica 30 novembre, 2008 14:30

per trovare i mille e uno usi dell'acido citrico clicca qui :P :P :P
Serve aiuto con il Search?!?Clicca qui. Nota: guida-aiuto per il Search riferita al vecchio forum! guardate lo stesso e adattate al nuovo Cerca!
Avatar utente
nebbia
rossa nell'anima
 
Messaggi: 9800
Iscritto il: martedì 29 gennaio, 2008 17:02
Località: Veneto

Messaggioda Panna » mercoledì 10 dicembre, 2008 17:08

ma il tonico ideale deve avere ph 5,5 come la pelle o un ph un po' più acido?
Avatar utente
Panna
 
Messaggi: 259
Iscritto il: martedì 25 novembre, 2008 20:22

Messaggioda Tabatha » domenica 23 maggio, 2010 15:44

up...
domanda scema...ma ho letto talmente tanto che le informazioni mi si accavallano e non ci capisco più nulla....

ma un tonico lo devo sempre acidificare? io direi di no, preparo la mia ricettina e poi misuro il ph e vedo il da farsi...

e se invece lo devo acidificare, se non volessi usare aceto e limone, alternative al citrico, ce ne sono?

scusate la domanda banale.....
Avatar utente
Tabatha
 
Messaggi: 174
Iscritto il: lunedì 28 dicembre, 2009 14:41

Messaggioda viry » lunedì 24 maggio, 2010 11:15

Tabatha ha scritto:up...
ma un tonico lo devo sempre acidificare? io direi di no, preparo la mia ricettina e poi misuro il ph e vedo il da farsi...

se la preparazione ti viene gia a ph giusto, non e' ovviamente necessario acidificare.
e se invece lo devo acidificare, se non volessi usare aceto e limone, alternative al citrico, ce ne sono?

non capisco la domanda. Chiedi alternative al citrico piu' facilmente reperibili? Perche' in tal caso niente batte l'aceto in fatto di reperibilita'.
People assume that time is a strict progression of cause to effect, but actually from a non-linear, non-subjective viewpoint, it's more like a big ball of wibbly-wobbly, timey-wimey stuff.
Avatar utente
viry
 
Messaggi: 553
Iscritto il: domenica 17 maggio, 2009 18:51
Località: Milano

Messaggioda Tabatha » lunedì 24 maggio, 2010 11:43

Grazie viry!! :)
allora, se necessario userò il citrico!

era solo una curiosità sapere se esistono alternative al citrico, tutto qui!
Avatar utente
Tabatha
 
Messaggi: 174
Iscritto il: lunedì 28 dicembre, 2009 14:41

Messaggioda viry » lunedì 24 maggio, 2010 11:57

Tabatha ha scritto:Grazie viry!! :)
era solo una curiosità sapere se esistono alternative al citrico, tutto qui!
puoi usare per esempio l'acido lattico, forse lo trovi in qualche farmacia e sicuramente online.
People assume that time is a strict progression of cause to effect, but actually from a non-linear, non-subjective viewpoint, it's more like a big ball of wibbly-wobbly, timey-wimey stuff.
Avatar utente
viry
 
Messaggi: 553
Iscritto il: domenica 17 maggio, 2009 18:51
Località: Milano

Messaggioda Grava » mercoledì 27 ottobre, 2010 18:50

io ci provo a fare questa domanda :firuli: (spero di aver trovato il posto giusto :nasc:) per acidificare non solo il tonico ma anche uno shampoo fai da te è possibile utilizzare l'aceto? :shock: cioè metterlo proprio nella formula alla fine per correggere il ph troppo basico.. :?:
Avatar utente
Grava
 
Messaggi: 384
Iscritto il: venerdì 20 agosto, 2010 18:38

Messaggioda anto79 » venerdì 16 marzo, 2012 09:32

Grava ha scritto:io ci provo a fare questa domanda :firuli: (spero di aver trovato il posto giusto :nasc:) per acidificare non solo il tonico ma anche uno shampoo fai da te è possibile utilizzare l'aceto? :shock: cioè metterlo proprio nella formula alla fine per correggere il ph troppo basico.. :?:


Tiro su questo post perchè ho la stessa domanda da porre, sono proprio agli inizi, ho fatto un bell'ordine su Az e un altro su Dadalindo (visto che il sito di Vernile era inagibile) ma ho dimenticato l'acido lattico per acidificare :roll: ... finchè non me lo procuro posso usare l'aceto di mele? io azzarderei di sì ma visto che sono una supernovellina chiedo conferma :oops:

Edit: forse la mia domanda era davvero troppo sciocca :oops: scusate... lunedì andrò in farmacia a comprare l'acido lattico... :roll:
Avatar utente
anto79
 
Messaggi: 260
Iscritto il: domenica 02 ottobre, 2011 15:29
Località: Verona

Messaggioda Greta1987 » martedì 27 marzo, 2012 07:47

anche io ho una domanda da fare a riguardo.
non so se qualcuno di coi conosce l'acqua Kangen, un'acqua prodotta da una macchina giapponese dagli incredibili effetti medici. non è niente di complicato, crea acqua acida e alcalina (la prima per usi di bellezza o di pulizia, la seconda per uso alimentare e medico, essendo più fluida e molecolarmente più "scomposta", penetra meglio nelle membrane cellulari, cellule più idratate significa cellule più sane ecc...). Vi consiglio di informarvi a riguardo perchè è un argomento veramente interessante, però la mia domanda a riguardo è proprio per l'uso di bellezza.
Sulle istruzioni (un pò generiche in realtà) c'è scritto che se fatta scorrere con ph acido la si può usare come tonico. Voi cosa ne pensate? se io usassi quella come base per creare un tonico cosa otterrei? un prodotto stringente?
scusate ma sono alle prime armi e non conosco nemmeno l'abc..
Avatar utente
Greta1987
 
Messaggi: 8310
Iscritto il: venerdì 10 febbraio, 2012 23:15
Località: Alta Valle Seriana, Bergamo

Messaggioda valent1na » mercoledì 04 aprile, 2012 19:19

Potete usare tranquillamente l'aceto, e l'acqua kangen mi sembra una bufala rubasoldi specie se usata solo per fini cosmetici :mrgreen: Non ho capito se potabilizza anche l'acqua del rubinetto oltre a purificarla, ionizzarla e regolarne il pH..

Citazione dal sito kangeneuropa:
Che cosa è Acqua Kangen ?
Acqua Kangen è molto semplicemente l'acqua con una gradazione alcalina salutare che viene prodotta dalla linea di ionizzatori Enagic.
In senso generale, Acqua Kangen ha tre proprietà sorprendenti. Tali proprietà sono:

Anti-Ossidante

Micro-Clustering

Alcalinizzante
segue spiegazione in cui si mostra come l'acqua fa miracoli. Bah.
Po' Comunque Perché Lì Là Qui Qua Sì Fa
Avatar utente
valent1na
 
Messaggi: 8943
Iscritto il: martedì 13 maggio, 2008 17:57
Località: Francia

Messaggioda Greta1987 » martedì 10 aprile, 2012 20:53

no guarda, non è proprio così.
Non potabilizza l'acqua perchè utilizza l'acqua del rubinetto che quindi è già potabile.
Poi se tu non ci credi forse è anche perchè immagino non avrai letto tutta la storia di acqua kangen, però dire che p una cosa rubasoldi senza sapere di cosa stai parlando non mi sembra giusto.
Detto questo, non sono qui per vendere acqua a nessuno, chiedevo solo se utilizzare acqua a ph acido potesse sostituire l'aceto o altri acidificanti.
Avatar utente
Greta1987
 
Messaggi: 8310
Iscritto il: venerdì 10 febbraio, 2012 23:15
Località: Alta Valle Seriana, Bergamo

Prossimo

Torna a l'angolo dello SPIGNATTAMENTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite