di Barbara Righini
online dal 2005

Allume di ammonio: ma dopo un po' si "disattiva"?

Vuoi dare o ricevere un consiglio su cosa spalmarti? Vuoi discutere su ingredienti particolari, nuovi ritrovati, ecofurbate vere o presunte? Vuoi parlare di certificazioni o discutere/segnalare un articolo/video cartaceo o telematico? Posta qui.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Allume di ammonio: ma dopo un po' si "disattiva"?

Messaggioda mila77 » martedì 02 settembre, 2008 10:53

Ciao a tutti :)
mi sembra che dopo un paio di mesi che lo uso, il mio cristallo non funzioni più.
La stessa cosa mi è stata riportata come esperienza personale da mia cognata....
ma è l'ascella che si abitua :oops: oppure dopo un po' il cristallo non funziona più?
mila77
 
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 25 ottobre, 2007 17:29

Messaggioda Bradipa » martedì 02 settembre, 2008 11:14

non te lo so dire per certo ma propenderei per la prima ipotesi, il cristallo è sempre lo stesso, l'acella magari si abitua...anzi per essere precisi mi sa che i batteri che si producono e che provocano l'odore di sudore si immunizzano al cristallo...
Bradipa
 
Messaggi: 2536
Iscritto il: martedì 15 aprile, 2008 22:02

Messaggioda Meristemi » martedì 02 settembre, 2008 13:34

Sono i batteri che "si abituano". Alternare deodoranti diversi, soprattutto per meccanismo/composizione in principi attivi è importante anche per questo.
Meristemi
 
Messaggi: 59
Iscritto il: lunedì 14 gennaio, 2008 06:32

Messaggioda mila77 » martedì 02 settembre, 2008 16:30

lo temevo purtroppo :x
Grazie :)
mila77
 
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 25 ottobre, 2007 17:29

Messaggioda kitty97 » mercoledì 03 settembre, 2008 13:50

azz....ma succede sempre???
Uffa no....io la uso da un bel po'....
kitty97
 
Messaggi: 248
Iscritto il: lunedì 28 aprile, 2008 14:38

Messaggioda Meristemi » mercoledì 03 settembre, 2008 14:37

kitty97 ha scritto:azz....ma succede sempre???
Uffa no....io la uso da un bel po'....


No, non è detto che succeda sempre. Innanzitutto perchè non tutti abbiamo la stessa flora batterica (ad esempio quella degli uomini è diversa da quella delle donne) e poi perchè l'adattamento dei batteri al "veleno" può dipendere anche da altri fattori (età, clima, fisiologica produzione di ormoni, quantità di sebo prodotto, qualità del detergente usato per lavarsi) che lo possono accorciare, allungare, eccetera. Ad esempio io che son maschietto in estate mi trovo molto meglio ad alternare l'allume ad un deodorante spray mentre in inverno mi è sufficiente usare uno solo di due.
Meristemi
 
Messaggi: 59
Iscritto il: lunedì 14 gennaio, 2008 06:32

Messaggioda tostoini » mercoledì 10 settembre, 2008 13:43

ma è l'ascella che si abitua Embarassed oppure dopo un po' il cristallo non funziona più?

hai notato se per caso ti succede con degli indumenti in particolare? perché io mi sono accorta che con determinati tessuti sintetici o alcune magliette, specie quelle nere a seconda dei colori con cui sono tinte, le ascelle sono a posto, è la maglietta a fetere.
In quel caso il sasso non può nulla, c'è da agire sulla maglietta..
Avatar utente
tostoini
 
Messaggi: 99
Iscritto il: sabato 24 maggio, 2008 12:12

Messaggioda mila77 » mercoledì 10 settembre, 2008 17:08

quote] le ascelle sono a posto, è la maglietta a fetere.
In quel caso il sasso non può nulla, c'è da agire sulla maglietta..[/quote]

Interessante questa cosa..... :o
ora che mi ci fai pensare..... :oops: non vorrei mai fosse così.....
In che senso bisogna agire sulla maglietta?
mila77
 
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 25 ottobre, 2007 17:29

Messaggioda tostoini » mercoledì 10 settembre, 2008 18:01

Dunque, non è il mio campo per cui ti spiego la cosa per come l'ho capita: determinati tessuti sintetici e determinate tinture fanno sì che si creino come delle colonie di batteri che non vanno via coi lavaggi ma stazionano sulla maglietta, l'odore non va via a causa dei batteri che si nutrono della pelle morta quindi appena sudi di nuovo anche se tu sei pulita la maglietta riinizia a puzzare...
Prima di lavarle metti goccia a goccia nelle parti delle ascelle l'acqua ossigenata, lascia agire (si formerà la schiumetta) e poi lavale, a mano o in lavatrice, preferibilmente col sapone di marsiglia.
Per andare sul sicuro, per le prime volte, dopo averle lavate e sciacquate mettile in ammollo una mezz'ora in acqua tiepida e candeggina delicata.
Avatar utente
tostoini
 
Messaggi: 99
Iscritto il: sabato 24 maggio, 2008 12:12


Torna a i cosmetici, la pelle e il pianeta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti