di Barbara Righini
online dal 2005

tonico e acido citrico

dove piccoli grandi cosmetici fai da te prendono forma!

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

tonico e acido citrico

Messaggioda piper » giovedì 28 agosto, 2008 09:04

Ho cercato nel forum ma mi sembra non ci sia niente in proposito. Volevo farmi un tonico da usare per le tre biofasi. Nel podcast barbara consiglia un cucchiaio di aceto o succo di limone in un bicchiere di acqua o di infuso.

L'aceto puzza da morire e il limone non c'è sempre a casa (e preferirei usarlo per altre cose :P ) quindi mi chiedevo se si può sostituire con l'acido citrico ed eventualmente in quale proporzione? (ovvero 1 cucchiaio di succo di limone/aceto a quanto corrisponderebbe?). Non ho cartine tornasole, se no avrei sperimentato con il ph!

E poi un'ultima domanda: questo tonico va rifatto tutte le mattine vero?
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda Anuuja » giovedì 28 agosto, 2008 09:36

Anch'io sono interessata ad un tonico con l'acido citrico (perchè è decisamente inodore) ma non ho trovato nulla...C'è rischiodi bruciarsi irrimediabilmente la faccia?????????? :o :o :o
"Dove le parole finiscono, inizia la musica."
Avatar utente
Anuuja
MusicoTerapica
 
Messaggi: 359
Iscritto il: venerdì 11 aprile, 2008 14:23
Località: in perifrastica attiva

Messaggioda ClaCla » giovedì 28 agosto, 2008 11:58

Un tonico con l'acido citrico interesserebbe anche a me.

Per quanto riguarda l'odore l'ho ridotto molto con questa ricetta:

1/3 di bicchiere di acqua per fare un infuso ( con 1 bustina di te' verde, camomilla, malva .....quello che vi piace e vi serve )
1 cucchiaio da brodo di alcool da cucina ( tipo il buongusto )
1 cucchiaino di aceto di mele

in frigo dura anche 10 giorni = rettifico....dura anche fuori frigo 10 gg me lo aveva detto lola....

e l'odore e' molto piu' leggero.

Attendo anch'io info sul citrico.... :P
Ultima modifica di ClaCla il venerdì 29 agosto, 2008 11:53, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
ClaCla
 
Messaggi: 1063
Iscritto il: mercoledì 27 febbraio, 2008 22:10

Messaggioda Van3ssa » giovedì 28 agosto, 2008 12:23

INFO INFO INFO!!! :pirl:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Messaggioda Hely » giovedì 28 agosto, 2008 12:37

Non so aiutarvi, mi spiace, ma intervengo perchè ho un quesito sull'acido citrico e magari risolvo senza aprire altri thread.

Ho visto in un negozio di articoli per agricoltura buste da 100 gr a 1,80 con dicitura 'acido citrico' ma è la medesima cosa dell' 'acido citrico anidro puro'?
Il venditore mi ha spiegato che si mette nel vino. Però non l'ho preso perchè era scaduto :|

Ma hanno scadenza ste' robe? Inoltre la scadenza era segnata nelle buste da 100 gr, mentre non c'era in quelle da 1 kg :roll:

Qualcuno può spiegarmi? Vorrei usarlo soprattutto per fare spruzzini pulisci-casa, ma poi ne compro tanto e non lo uso, sono nella buona strada per il bio-spreco :|
Avatar utente
Hely
 
Messaggi: 774
Iscritto il: lunedì 21 gennaio, 2008 20:02
Località: Sicily

Messaggioda Patrizia » giovedì 28 agosto, 2008 12:49

Da quello che ho letto, l'acido citrico è piuttosto potente quindi sarebbe meglio avere le cartine tornasole per misurare il ph del vostro tonico man mano che lo aggiungete, anche solo qualche granellino può acidificare troppo...

Poi magari arriva qualche esperto che sa darci qualche dose più precisa anche se credo dipenda dal ph iniziale del vostro tonico :)
Don't Stop Me Now!

Il mio blog
Avatar utente
Patrizia
 
Messaggi: 1870
Iscritto il: martedì 06 novembre, 2007 21:59
Località: Prov. di Venezia

Messaggioda Lilli » giovedì 28 agosto, 2008 16:22

Ha ragione Patrizia, non rischiate la pelle... il citrico ? abbastanza forte.
Se volete prepararvi un tonico, ? bene che abbiate a portata di mano le cartine tornasole; pochi granelli acidificano tantissimo, ? fin troppo semplice sbagliare dose.
________
SUMO
Ultima modifica di Lilli il venerdì 11 marzo, 2011 18:05, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Lilli
DeterminataSpignattatrice
 
Messaggi: 815
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:05
Località: sulle dolci colline tra Pesaro e Urbino...

Messaggioda Patrizia » giovedì 28 agosto, 2008 16:31

Ho ragione perché l'ho letto sul forum di Lola e quasi sicuramente da te :D
(Quel poco che so - per ora eheheh - lo imparo da voi esperti :oops: e non si finirà mai di ringraziarvi :oops:)
Don't Stop Me Now!

Il mio blog
Avatar utente
Patrizia
 
Messaggi: 1870
Iscritto il: martedì 06 novembre, 2007 21:59
Località: Prov. di Venezia

Messaggioda Van3ssa » giovedì 28 agosto, 2008 19:19

Patrizia ha scritto:Ho ragione perché l'ho letto sul forum di Lola e quasi sicuramente da te :D
(Quel poco che so - per ora eheheh - lo imparo da voi esperti :oops: e non si finirà mai di ringraziarvi :oops:)

Mi accodo ai ringraziamenti! :zib:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Messaggioda piper » venerdì 29 agosto, 2008 09:41

grazie per le info

:cry:
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda Lola » venerdì 29 agosto, 2008 15:33

Se volete stare sicure fatene una soluzione in acqua distillata e usatene 4-5 gocce per 100 g di tonico; con quel sistema il pH non verrà abbassato fino a livelli critici. Invece come diceva lilli per usare i granelli puri meglio testare il pH con le artine.
Lola
Avatar utente
Lola
ReginaDegliSpignattatori
 
Messaggi: 890
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 10:06

Messaggioda piper » venerdì 29 agosto, 2008 17:46

Lola ha scritto:Se volete stare sicure fatene una soluzione in acqua distillata e usatene 4-5 gocce per 100 g di tonico; con quel sistema il pH non verrà abbassato fino a livelli critici. Invece come diceva lilli per usare i granelli puri meglio testare il pH con le artine.


scusa lola potresti spiegarmi meglio questo metodo? (considera che non spignatto mai non so proprio di cosa stiamo parlando!)
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda Lola » venerdì 29 agosto, 2008 18:04

prendi un bicchiere, mettici acqua distillata e buttaci dntro acido citrico (che so, 1 cm di acido citrico e 5 cm di acqua. Mescola finchè si scioglie, trasferisci in una bttiglietta con contagocce. Ecco al tua soluzione pronta di cui userai 4 gocce per acidificare i tonici.
Lola
Avatar utente
Lola
ReginaDegliSpignattatori
 
Messaggi: 890
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 10:06

Messaggioda piper » sabato 30 agosto, 2008 09:32

grazie! :zib: :zib: :cuore: :cuore:
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda Van3ssa » sabato 30 agosto, 2008 13:12

Lola ha scritto:prendi un bicchiere, mettici acqua distillata e buttaci dntro acido citrico (che so, 1 cm di acido citrico e 5 cm di acqua. Mescola finchè si scioglie, trasferisci in una bttiglietta con contagocce. Ecco al tua soluzione pronta di cui userai 4 gocce per acidificare i tonici.


Fico! :D

Ma la soluzione non è utilizzabile ad oltranza, giusto? Cioè, essendoci l'acqua, prima o poi, "batterificherà"... :oops:

Beh, che al limite, si utilizza per pulire qualcosina... Inzomma, non si butta via niente... :D
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Prossimo

Torna a l'angolo dello SPIGNATTAMENTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite