di Barbara Righini
online dal 2005

Conservanti in maschera e tonico

dove piccoli grandi cosmetici fai da te prendono forma!

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Conservanti in maschera e tonico

Messaggioda mery9100 » mercoledì 07 novembre, 2012 21:30

Buonasera a tutte, vorrei un piccolo consiglio: circa un mesetto fa ho preparato:
- maschera all'argilla con: argilla verde in polvere, acqua, olio di mandorle, succo di limone e o.e. al limone;
- tonico alla lavanda con: acqua in cui avevo precedentemente infuso dei fiori di lavanda (comprati in erboristeria), o.e. di lavanda e limone.
Allora dopo un mese, per quanto riguarda la maschera, ho notato un odore di fango (credo dipenda dall'argilla) mentre per il tonico ho notato dei piccoli filamenti gialli (ma non ho capito se è l'o.e. che non si scioglie bene oppure una specie di batteri). Quindi mi chiedo: andavano messi dei conservanti?
Scusate la stupidità ma sono nuova nel forum e in generale in materia di auto-produzione di cosmetici :)
Avatar utente
mery9100
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lunedì 05 novembre, 2012 23:35

Messaggioda barbara » mercoledì 07 novembre, 2012 21:41

Mery benvenuta nel mondo eco-cosmetico e fai da te.
Ti consiglio proprio perchè sei nuova, di copiare ricette collaudate e di non fare di testa tua. Infatti in entrambe le ricette i conservanti sono necessari.
Nella prima, perché si sono acqua e succo di limone.
Nella seconda, acqua. Inoltre nella seconda hai messo o.e. in acqua, ma gli o.e. non sono idrosolubili.
Butta tutto, a nessuno piacerebbe spalmarsi di batteri.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda mery9100 » mercoledì 07 novembre, 2012 21:54

il problema è che ho ancora parecchia lavanda (in fiori) e argilla verde e mi dispiacerebbe tantissimo buttarli :oops: qualcuno potrebbe consigliarmi come "aggiustare" queste ricette? e inoltre i conservanti posso trovarli solo su internet? scusatemi ma non sono pratica :oops:
Avatar utente
mery9100
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lunedì 05 novembre, 2012 23:35

Messaggioda KleisDF » giovedì 08 novembre, 2012 00:20

Credo che la sezione sia sbagliata..
Quello che ti consiglio è di fare delle maschere sul momento :) non ci vuole molto ed è anche divertente poiché ogni volta puoi variare e mettere un ingrediente diverso...
Per quel che riguarda i conservanti, io userei del phenonip, che conserva bene, ma ha i parabeni. Il cosgard di Aromazone è una buona alternativa. Con la miscela potassio sorbato + sodio benzoato non ti dura nulla.
Per il tonico, dovresti avere un buon solubilizzante, che puoi trovare nei siti Dadalindo e Aromazone...e per lavorare "seriamente" non dovresti mettere succo di limone e non dovresti usare l'acqua corrente, ma acqua distillata.

Tuttavia, secondo me, il bello delle maschere, tonici e tutto il resto è che sono cose che fai sul momento, è il fai da te più genuino...

O.T. Bel micio :3
Avatar utente
KleisDF
 
Messaggi: 868
Iscritto il: giovedì 08 settembre, 2011 15:55
Località: Catania/Bologna

Messaggioda nebbia » giovedì 08 novembre, 2012 12:05

Coi fiori di lavanda ci puoi fare anche le torte :mrgreen: , se cerchi online trovi un bel po' di ricette (compresa una cioccolato&lavanda che... :sbav: )

Mi accodo a Kleis nel consigliarti di fare impacchi e maschere momentanee.

So che vedere i video di chi spignatta e si mette sul tubo fa sembrare tutto facile, ma le possibilità sono tre: o sono cose adatte per un uso immediato, o sono ciofeche che è un rischio copiare e usare, o sono belle cose fatte però da chi prima si è studiato la teoria. ;)

C'è di sicuro qualcuno in grado di "aggiustarti" le ricette, e magari se passa di qui lo fa anche, però se vuoi passare allo spignattamento serio, produrti cose da conservare etc, il primo passo secondo me è studiare qui e sul forum di Lola (c'è proprio una sezione, aperta in lettura a tutti, che si chiama "le basi dello spignatto" o qualcosa di simile) e iniziare copiando ricette collaudate.
Altrimenti rischi solo di fare peggio, ad esempio continuando a usare qualcosa che non essendo conservato è una colonia di batteri. ;)

N.B. : io non spignatto, ho studiato le basi quel tanto per capire se un prodotto commercializzato va bene per la mia pelle ma per il momento preferisco comprare ecobio (che da comunque le sue soddisfazioni!) :D
Serve aiuto con il Search?!?Clicca qui. Nota: guida-aiuto per il Search riferita al vecchio forum! guardate lo stesso e adattate al nuovo Cerca!
Avatar utente
nebbia
rossa nell'anima
 
Messaggi: 9800
Iscritto il: martedì 29 gennaio, 2008 17:02
Località: Veneto

Messaggioda mery9100 » giovedì 08 novembre, 2012 17:39

ringrazio entrambe per i preziosi consigli :) ne farò tesoro! quindi diciamo che o mi compro i conservanti oppure devo fare sempre cose fresche :) in realtà sto aspettando che l'erboristeria dove vado si rifornisca di materie prime dato che ho visto i costi sui vari siti e sinceramente non ho molti soldini da parte :oops: quindi opterò per preparati freschi :) avrei solo un paio di domande da farvi: per acqua distillata intendete quella demineralizzata usata per il ferro da stiro? in tal caso me ne trovo un bel pò a casa :) quindi per la maschera all'argilla elimino il succo di limone e uso solo acqua distillata, argilla verde e qualche o.e. (limone e lavanda). Invece per il tonico uso acqua distillata in cui infonderò i fiori di lavanda e qualche goccia di o.e. (ho letto che se lo agito per bene prima di usarlo gli o.e. si mescolano per bene). Il tonico mi serve più che altro per le 3 biofasi (mi sono informata ieri sul forum e non vedo l'ora di provarle :cuore: ) insieme all'olio di jojoba come struccante (sulla mia pelle è fantastico) e a una saponetta Verdesativa alla canapa ed argilla. Come forse avete notato la mia pelle è moooooooooooooolto grassa e lucida ed ho letto che la lavanda ha proprietà antisettiche e disinfettanti, mentre la maschera mi servirà due volte a settimana dopo la pulizia del viso :) un'ultima domanda: questi preparati "freschi" più o meno quanto possono durare? li devo tenere in frigo? scusate per le mille domande ma sono ansiosa di provare ed apprendere :spgn:
ps. grazie per aver spostato il topic nella sezione giusta :)
pps. andoro i micetti :cuore:
Avatar utente
mery9100
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lunedì 05 novembre, 2012 23:35

Messaggioda barbara » giovedì 08 novembre, 2012 18:09

mery9100 ha scritto:ho letto che se lo agito per bene prima di usarlo gli o.e. si mescolano per bene


dove l'hai letto? da noi? link?

Il tonico per le biofasi ti serve a ph acido, ce l'hai una cartina tornasole?

Sulla maschera all'argilla: preparala all'occorrenza, tanto che ci vuole a mescolare un cucchiaio di argilla, un po' d'acqua che a quel punto può essere anche di rubinetto e una (UNA) goccia di o.e. di lavanda? :)
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda Lizzy79 » giovedì 08 novembre, 2012 18:11

Per il tonico non lo so, non ne faccio; la maschera in genere si prepara al momento e si usa tutta, non serve conservarla :)
Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca per ascoltare almeno il doppio di quanto diciamo. (Epitteto)
Avatar utente
Lizzy79
 
Messaggi: 889
Iscritto il: mercoledì 28 marzo, 2012 10:32

Messaggioda mery9100 » giovedì 08 novembre, 2012 18:50

allora:
- per quanto riguarda gli o.e. l'ho letto qui : http://forum.saicosatispalmi.org/viewto ... e&start=30
-non ho cartine tornasole purtroppo... come potrei fare?
- ho chiesto quanto reggono senza conservanti perchè io e una mia amica abbiamo preso gli ingredienti insieme e lei non ha mai tempo per mischiare tutto quindi volevo farglieli io e daglieli direttamente
- l'infuso di lavanda non dovrebbe durare dato le proprietà antisettiche della lavanda?
- in ogni caso il tonico dovrei usarlo tutti i giorni quindi è difficile farlo ogni giorno ... e se usassi l'acqua distillata e contenitori disinfettati con amuchina non durerebbe 10 - 15 giorni?
Avatar utente
mery9100
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lunedì 05 novembre, 2012 23:35

Messaggioda valent1na » giovedì 08 novembre, 2012 18:59

KleisDF ha scritto:Con la miscela potassio sorbato + sodio benzoato non ti dura nulla.

Andiamoci piano con queste affermazioni, a me durano sino ad un anno!

Mery: all'inizio facevo i tonici così, li tenevo in frigo per pochi giorni, facendo mini dosi. Non contare sulle proprietà antisettiche della lavanda, non è un conservante.
Non puoi continuare a porre 400 domande, perché sinché non leggi, e capisci le cose di base, continuerai a creare cosmetici in preda a mille dubbi, col rischio di spiaccicarti in faccia cose andate a male.
Prenditi il tempo che ci vuole, vai nella sezione che ti hanno già consigliato, sul forum di lola, e comincia a prendere appunti.
Buon lavoro :)
Po' Comunque Perché Lì Là Qui Qua Sì Fa
Avatar utente
valent1na
 
Messaggi: 8943
Iscritto il: martedì 13 maggio, 2008 17:57
Località: Francia

Messaggioda KleisDF » giovedì 08 novembre, 2012 20:16

valent1na ha scritto:
KleisDF ha scritto:Con la miscela potassio sorbato + sodio benzoato non ti dura nulla.

Andiamoci piano con queste affermazioni, a me durano sino ad un anno!


Molto probabilmente (sicuro) sono sfigata io perché, ti giuro, con questa miscela mi è andato tutto a male e poi mi da fastidio che regga solo una ristretta fascia di ph..
Avatar utente
KleisDF
 
Messaggi: 868
Iscritto il: giovedì 08 settembre, 2011 15:55
Località: Catania/Bologna

Messaggioda valent1na » giovedì 08 novembre, 2012 21:27

Ma è stranissimo :o Forse ti si è sballato il pH dopo averli aggiunti all'impasto! Boh!
Po' Comunque Perché Lì Là Qui Qua Sì Fa
Avatar utente
valent1na
 
Messaggi: 8943
Iscritto il: martedì 13 maggio, 2008 17:57
Località: Francia

Messaggioda Vi » venerdì 09 novembre, 2012 15:56

KleisDF ha scritto:
valent1na ha scritto:
KleisDF ha scritto:Con la miscela potassio sorbato + sodio benzoato non ti dura nulla.

Andiamoci piano con queste affermazioni, a me durano sino ad un anno!


Molto probabilmente (sicuro) sono sfigata io perché, ti giuro, con questa miscela mi è andato tutto a male e poi mi da fastidio che regga solo una ristretta fascia di ph..


ciao kleis! non credo sia questione di sfiga ;) quante volte ti è successo che con potassio sorbato + sodio benzoato ti andassero a male gli spignatti? sei sicura di aver fatto bene la soluzione? sei sicura di averlo dosato bene nello spignatto o di aver mescolato bene dopo averli aggiunti? hai regolato il pH dopo? avevi inserito nella formula degli ingredienti che possono alzare il pH col passare del tempo? (e sei sicura che fossero potassio sorbato + sodio benzoato? te lo chiedo perchè a volte può capitare un errore di etichettatura o di scambiare qualcosa!!)
anche io confermo quello che dice valentina, conservano tranquillamente fino a un anno (e anche oltre) su questo non c'è il minimo dubbio, quindi qualcosa di quello che ti ho detto deve essere successo...
I miei spignatti sul mio blog: http://www.ecobiobeauty.blogspot.com/ :D
Avatar utente
Vi
 
Messaggi: 960
Iscritto il: martedì 16 dicembre, 2008 17:14

Messaggioda mery9100 » venerdì 09 novembre, 2012 19:09

allora come mi ha consigliato valent1na (ti ringrazio :) ) ho fatto un giro nel forum e nell'angolo di lola. allora la ricetta che più mi è piaciuta è questa: http://www.saicosatispalmi.org/index.ph ... 4&Itemid=8 mi sembra fenomenale! solo che vorrei adattarla in base a quello che ho in casa e dato che non ho una cartina tornasole vorrei chiedervi se con queste modifiche altero il ph:
- sostituire l'acqua distillata di amamelide (dato che non ne ho in casa) e la semplice acqua distillata con acqua distillata in cui ho precedentemente infuso la lavanda
- eliminare glicerina e ossido di zinco
- in casa ho l'alcool a 90° quindi anzichè 10 usare 15ml
- aggiungere 2 gocce di o.e. di lavanda e 2 di o.e. di limone
quindi la ricetta verrebbe:
- 15 ml di alcool a 90°
- 110 ml di acqua distillata in cui ho infuso i fiori di lavanda
- 4 gocce di limone
- 1 cucchiaino colmo di argilla verde
- 2 gocce di o.e. di lavanda e 2 di o.e. di limone
scusate l'ignoranza ma non ho idea di quali sono gli ingredienti che alterano il ph :oops:
Avatar utente
mery9100
 
Messaggi: 42
Iscritto il: lunedì 05 novembre, 2012 23:35

Messaggioda Vi » sabato 10 novembre, 2012 00:24

l'ossido di zinco ad esempio alza il pH, e anche il sodio ascorbil fosfato (vitamina C idrosolubile)
I miei spignatti sul mio blog: http://www.ecobiobeauty.blogspot.com/ :D
Avatar utente
Vi
 
Messaggi: 960
Iscritto il: martedì 16 dicembre, 2008 17:14

Prossimo

Torna a l'angolo dello SPIGNATTAMENTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite