di Barbara Righini
online dal 2005

Consiglio: cosa utilizzare in caso di cicatrici evidenti

Vuoi dare o ricevere un consiglio su cosa spalmarti? Vuoi discutere su ingredienti particolari, nuovi ritrovati, ecofurbate vere o presunte? Vuoi parlare di certificazioni o discutere/segnalare un articolo/video cartaceo o telematico? Posta qui.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Messaggioda Serese » venerdì 06 novembre, 2009 12:29

petitecri ha scritto:ho subito qualche settimana fa una biopsia cutanea, mi hanno messo un punto che mi hanno tolto settimana scorsa. adesso ho la crosticina.
non ho l'olio di rosa mosqueta a casa, ma ho dell'olio di mandorle...del gel all'acido glicolico della fitocose (quello al 20%, non la crema!)...del k'aloé.
secondo voi posso farcela con queste tre cose o mi serve asolutamente la rosa mosqueta?


Da Lola ho letto che era ottimo fare mattina mosqueta e sera glicolico sulle cicatrici. Quindi al limite potresti andare sempre di mosqueta finchè hai la crosticina e poi alternarla al glicolico per la cicatrice.

Se vuoi usare solo i tuoi prodotti.. mmm.. forse puoi provare con olio e k'aloè ad ammorbidire la crosticina e poi ad eliminare la cicatrice con il glicolico.
...pensa globale agisci locale...
e
mantieni questo forum un luogo civile!
Avatar utente
Serese
MagaDelSearch
 
Messaggi: 11547
Iscritto il: domenica 28 ottobre, 2007 18:55

Messaggioda rosessenza » venerdì 06 novembre, 2009 14:38

blue moon ha scritto:Anche io la prossima settimana dovrò rimuovere un neo sul fianco e volevo avere qualche consiglio: in particolare sul manteca de caoba. Non ne ho mai sentito parlare e facendo una ricerca su Internet non ho trovato nessun rivenditore on line; mi sa che anche in erboristeria se chiedo di procurarmelo finiscono per guardarmi con questa faccia :shock:.
Potreste consigliarmi dove acquistarlo?


ciao blue. :)

il manteca è della vegetal progress (eehhmm... :oops: confesso il mio innamoramento per questa azienda)... non sono molte le erboristerie che trattano i loro prodotti, ma puoi contattare i loro uffici, scrivendo una mail a [email protected] , oppure chiamandoli allo 0119205996, e chiedere qual'è il rivenditore più vicino alla tua zona.
in bocca al lupo per il tuo microintervento. ;-)
è quando inizi a dubitare d'esser contromano, che stai finalmente andando nella giusta direzione
Avatar utente
rosessenza
 
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 07 agosto, 2009 02:56

Messaggioda diana » venerdì 06 novembre, 2009 21:25

petitecri ha scritto:ho subito qualche settimana fa una biopsia cutanea, mi hanno messo un punto che mi hanno tolto settimana scorsa. adesso ho la crosticina.
non ho l'olio di rosa mosqueta a casa, ma ho dell'olio di mandorle...del gel all'acido glicolico della fitocose (quello al 20%, non la crema!)...del k'aloé.
secondo voi posso farcela con queste tre cose o mi serve asolutamente la rosa mosqueta?


se riesci a procurartelo è meglio, ma intanto puoi fare con quello di mandorle...
il glicolico aspetta ad usarlo fino a quando la cicatrice non sarà assolutamente chiusa e chiara, non più rossa...
.diana.
Avatar utente
diana
 
Messaggi: 922
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 17:31
Località: Treviso

Messaggioda blue moon » sabato 07 novembre, 2009 12:26

rosessenza ha scritto:il manteca è della vegetal progress...
in bocca al lupo per il tuo microintervento. ;-)


Grazie delle info e dell'augurio :crsf:
Avatar utente
blue moon
 
Messaggi: 166
Iscritto il: lunedì 02 marzo, 2009 12:52

Messaggioda petitecri » sabato 14 novembre, 2009 12:52

grazie per le dritte
Avatar utente
petitecri
 
Messaggi: 320
Iscritto il: giovedì 16 luglio, 2009 21:55

Messaggioda Klizia » martedì 23 marzo, 2010 14:33

io ho una cicatrice fresca intorno al capezzolo, come una mezzaluna.
ormai è un mese e più che mi sono operaa

PERò

dopo circa due settimane dall'operazione ci ho messo una volta sola la rosa mosqueta, ed è successo l'inaspettabile: si è apero un punto ed ha iniziato ad uacire acqua gialla.
pure ora a distanza di un mese e passa, quel punto è ancora apert, a forma di buchicino , non si rimargina e gocciola. una volta al giorno produce una crosticina debolissima che alla prima doccia si scioglie via.
lo disinfetto e copro in modo piuttosto traspirante tutte le mattine
ma

cosa devo fareeeeeee???
Immagine
Avatar utente
Klizia
 
Messaggi: 161
Iscritto il: giovedì 21 gennaio, 2010 19:42

Messaggioda suh » martedì 23 marzo, 2010 14:49

io per le cicatrici (da acne purtroppo :cry: ) uso un amaro potentissimo che mia nonna ha recuperato in svizzera e usa per tutto .. in effetti è un amaro dalle diecimila funzioni ed è ottimo per cicatrizzare,disinfettare e per sbiadire (se non far sparire del tutto) le cicatrici... anche quelle vecchie..
io lo conosco come 'amaro della vecchietta' però è conosciuto come 'Amaro Svedese'.. io metto questo link con tutte le indicazioni dei vari utilizzi:
http://digilander.libero.it/naturalmenteit/serv02.htm
e qua metto il link con la ricetta del Piccolo amaro svedese (molto simile) per chi avesse il coraggio di cimentarsi nella sua produzione!
http://www.procaduceo.org/it_cure/amarsved.htm
suh
 
Messaggi: 204
Iscritto il: mercoledì 20 gennaio, 2010 22:38
Località: valtellina

Messaggioda Alhexandra » mercoledì 24 marzo, 2010 20:54

Ho aperto un thread nell'angolo dello spignattamento e ora ho trovato questo...
per favore, non :mazz: !
La figlia di una mia amica (11 anni) ha appena avuto la varicella e ora le restano tanti buchini là dove erano le crosticine.
che cosa potrebbe fare?
Io avrei una pomata al tepezcohuite. Potrebbe aiutarla?
Grazie!

Alessandra
Avatar utente
Alhexandra
 
Messaggi: 961
Iscritto il: lunedì 09 giugno, 2008 15:11
Località: nord nord.. oltre le Alpi... Ma cuore toscano

Messaggioda blue moon » lunedì 07 giugno, 2010 08:42

Ci sono esperienze positive da parte di qualche forumina, sull'utilizzo dell'olio di rosa mosquita su cicatrici rosse dovute ad un intervento che risale a circa sei mesi fa?
Avatar utente
blue moon
 
Messaggi: 166
Iscritto il: lunedì 02 marzo, 2009 12:52

Re: Consiglio: cosa utilizzare in caso di cicatrici evidenti

Messaggioda Akira » mercoledì 16 maggio, 2018 09:40

Non trovo un post più consono per fare questa mia domanda.
Sulla ferita si è formata la crosta. Non vedo l'ora che si stacchi spontaneamente perché è anti estetica. Esiste una tecnica per accelerare la cosa? Bisogna mantenerla secca o umida? Io la mattina passo un tocco di gel d'aloe e basta e ora la sto tenendo secca in attesa che si stacchi.
Akira
 
Messaggi: 1153
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 15:41
Località: Liguria

Precedente

Torna a i cosmetici, la pelle e il pianeta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite