di Barbara Righini
online dal 2005

Acqua Ossigenata (bucato/pulizie/igienizzante/antimuffa/ecc)

Commenti, ricette fai da te, recensioni.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Acqua Ossigenata (bucato/pulizie/igienizzante/antimuffa/ecc)

Messaggioda Kora » giovedì 05 aprile, 2012 00:28

Ho provato con la funzione cerca se ci fosse già un topic aperto sull'uso dell'acqua ossigenata, ma mi pare proprio di no!
per cui, poichè l'argomento mi interessava molto, ho fatto una bella ricerca/lettura su promiseland.........ecco il risultato! :D
spero torni utlile anche a voi! ;)

se ci sono errori di copia/incolla, segnalatemelo pure! :)


ACCORTEZZE

Io utilizzo ormai da un paio d'anni la candeggina delicata ottenuta diluendo acqua ossigenata a 130 volumi, e non penso sia una bomba atomica, se utilizzate le preucazioni suddette.
Vorrei solo aggiungere che qualche negoziante o fabbricante all'origine FORA - fa un piccolo buco - sul tappo del flacone che contiene la sostanza, per evitare che destabilizzandosi il contenitore si gonfi. PER QUESTO MOTIVO UNA VOLTA COMPRATA TRASPORTATELA IN PIEDI, DRITTA E FATE ATTENZIONE A NON ROVESCIARLA, se non volete ritrovarvi con le mani che bruciano e tutte scolorite ( temporaneamente ) perché se ne è versata un pò fuori e voi l'avete presa in mano tutta sgocciolante ( la bottiglia).
A me è capitato e volevo evitare che succedesse a qualcun'altro.


ieri ho spruzzato acqua ossigenata al 3% (quella x le ferite intendo) sul vasino del mio piccolo e l'ho lasciata li, dopo un pò lui ci si è seduto e quando si è alzato aveva tutto il sederino con le famose macchioline bianche...allora è stata l'acqua ossigenata anche se a basse concentrazioni a fargliene venire? e se si allora non potrò forse disinfettare più il suo vasino a maggior ragione con acqua a più alte concentrazioni?

Ovvio che succeda questo anche perché il contatto non è brevissimo. Ma se risciacqui bene tutto questo non succederà più.


L'acqua ossigenata è certamente una valida alternativa se si vuole sbiancare ed igienizzare ma non deve essere mescolata con prodotti basici cioè a pH elevato come le candeggine (pessime comunque), i lavapavimenti tradizionali.


Ma l'avete spruzzata? In quel caso nell'aria c'era acqua ossigenata nebulizzata! Dici che è meglio non spruzzarla, ma metterla direttamente sul panno che si usa per pulire?

Se spruzzando la respiri direi di sì


Vorrei sapere se è possibile addizionare nel gel ( dose di 500 ml ) fatto con sapone autoprodotto + acido citrico + acqua ossigenata a 130 volumi ( un cucchiaio ) + un cucchiaio di ammoniaca. E' consigliato? Sgrassa bene i colletti delle camice?

quello che proponi è una specie di bomba che ti sconsiglio vivamente di fare. Se aggiungi dell'acido citrico ad un sapone, quest'ultimo si disgrega e torna allo stato di acido grasso e quindi invece che pulire sporca il tessuto.
Mescolare acqua ossigenata (acida) con l'ammoniaca (alcalina) farà disintegrare l'acqua ossigenata velocissimamente creando un blob mostruoso e quindi non rimarrà neppure un atomo di ossigeno per sbiancare i tessuti, si sarà sviluppata tutta prima. Quindi NON farlo!


alla lunga può danneggiare la pelle umana?

Per la pelle umana sono dolori e può causare dei danni seri. In alcuni casi la reazione è reversibile in pochi minuti in altri casi invece il danno può persistere quindi usare sempre i guanti.

veramente????? Io la uso anche x disinfettare piccole ferite e tagli... Invece l'acqua ossigenata è dannosa per la pelle??

tranquille, dipende dalla concentrazione! Se avete chiesto in farmacia l'acqua ossigenata vi hanno dato acqua ossigenata al 3%.


In realtà l'unica cosa che si deve evitare è di lavare il marmo con soluzioni troppo concentrate di acqua ossigenata perché a pH molto basso e che quindi può intaccare il marmo rendendolo opaco e rugoso. Per il resto no problem.


l'acqua ossigenata non si può usare sulle pietre calcaree (marmo, travertino, graniglia). Bianco puro dice Non versare direttamente su parti metalliche (...) Non usare su marmo, smalti, superfici metalliche.




INQUINAMENTO E ACQUA OSSIGENATA
inquina?

Inquinare inquina veramente poco se pensi che si decompone in ossigeno e acqua. Conosci qualche cosa di più ecologico?




INGREDIENTI CANDEGGINA DELICATA
le dosi le ho trovate nel forum:

- 100 ml acqua ossigenata a 130°
- 400 ml acqua
- 8/10% detersivo piatti eco
- 5% acido citrico (circa 23 ml )

però la molla dello spruzzino si ossida e dopo un pò non spruzza più, ora uso un contenitore tipo piatti. A parte questo piccolo inconveniente, mi trovo benissimo per i sanitari va benissimo.
Pulisce,disinfetta ed è anticalcare


L'acido citrico serve a stabilizzare il prodotto, se non lo metti l'acqua ossigenata si decompone, la bottiglia si gonfia e non funziona.
Il detersivo per i piatti serve a conferire al prodotto un minimo livello di tensioattivi che facendo penetrare l'acqua ossigenata dentro le fibre garantisce una smacchiatura più efficace.
Se invece che parlare di tessuti si vuole usare il prodotto sulle superfici dure è lo stesso concetto, i tensioattivi del lavapiatti danno un effetto lavante che l'acqua ossigenata, da sola, non ha.




ACQUA OSSIGENATA USATA COME CANDEGGINA DELICATA

quanti volumi ha mediamente una candeggina delicata?

20 volumi circa cioè il 7% di perossido di idrogeno (acqua ossigenata)




TABELLA DI CONVERSIONE VOLUMI E %

3% corrisponde a volumi 10
3,6% corrisponde a volumi 12
10% corrisponde a volumi 50
30% corrisponde a volumi 110
40% corrisponde a volumi 130




DILUIZIONE ACQUA OSSIGENATA

Diluizione: acqua demineralizzata equivale a distillata, giusto?

Esatto, sono sinonimi.


A concentrazioni elevate bisogna maneggiarla con cura (guanti, occhiali, ecc) perchè è irritante e corrosiva (es. a 130 volumi). Quindi la pericolosità sta nel "contatto" con la pelle e le mucose magari per schizzi accidentali (quindi hai fatto bene a mettere la mascherina). Però è considerato un prodotto ecocompatibile perchè dal suo uso non si ottengono residui pericolosi: l'acqua ossigenata si decompone semplicemente in acqua e ossigeno, quindi non mi preoccuperei per i danni da inalazione.


Ma quindi è sufficiente diluire l'acqua ossigenata con acqua del rubinetto per avere esattamente una "candeggina delicata"? Non serve nessun tensioattivo, conservante o altro?

Un po' di tensioattivo in effetti aiuta molto perché permette alla candeggina di "penetrare" a fondo nelle fibre. Basta un pochino di lavapiatti eco e la cosa è risolta.




ACQUA OSSIGENATA DA 130 VOL.

io verso in una tanica da 5 lt, 1 lt di perossido di idrogeno 130 vol. e 4 (scarsi) di acqua distillata. E' la concentrazione della candeggina delicata, sulla base delle indicazioni di fabrizio. Io la verso direttamente sulle macchie. organizzati con i guanti, che il perossido di idrogeno a 130 vol. è corrosivo. ciao


per diluirla “è necessario usare guanti adatti”: i comuni guanti da lavaggio piatti possono andare?

Sì, quelli SONO guanti adatti.


come bisogna diluirla per usarla nei lavaggi in lavabiancheria?

se ne devono usare 15/20 ml per ogni lavaggio diluita con
semplice acqua fino a 100 ml


per disinfettare il box doccia come bisogna diluire l'acqua ossigenata a 130 volumi?

soluzione al 5%


Diluisci una parte di perossido a 130 vol. in 3 parti di acqua distillata e avrai una 40 vol. un po' abbondanti. Una raccomandazione, usate i guanti e cercate di non schizzare in giro. Il perossido a 130 vol. è micidiale


Se prendo una bottiglia da 1 litro di acqua ossigenata da 130° e la metto in una bottiglia di quelle grosse del detersivo aggiungendogli due litri di acqua (deve essere distillata???) ed ottenendo così 3 litri di prodotto, va bene come diluizione sia per la muffa che per il bucato?

Per il bucato NO, ti ritrovi una concentrazione > al 7% Se il flacone da 750 ml è a 130 volumi per avere la dose da usare per il bucato devi miscelare i 750ml in tre litri di acqua demineralzzata ottenendo candeggina delicata al 7%.


candeggina delicata normale---> una parte di acqua ossigenata 130 volumi (perossido d idrogeno) e 4 di acqua
candeggina x la muffa ---> una parte di acqua ossigenata e 3 di acqua=acqua ossigenata a 40 volumi abbondanti


per fare una soluzione al 5% avendo perossido d'idrogeno a 130 volumi, partendo da un litro di questa, quanta acqua demineralizzata debbo aggiungere? l'uso che ne farò e disinfettare il box doccia o zone simili

Semplice devi usare il 15% di acqua ossigenata a 130
volumi per ottenere una soluzione al 5%. In altre parole prendi 150 millilitri di acqua ossigenata a 130 e ci aggiungi 850 millilitri di acqua distillata ed otterrai la soluzione al 5% che desideri


si può fare in casa la candeggina delicata?

Certo! Basta procurarsi dell'acqua ossigenata, mettersi i guanti e diluirla. Normalmente l'acqua ossigenata industriale è al 35% mentre la candeggina delicata è al 7% quindi devi diluirla 5 volte per ottenerla. Se parti invece da una soluzione già diluita occorre fare i conti.


l'acqua ossigenata che si compra a 130 volumi corrisponde già ad una soluzione al 36% di perossido di idrogeno.
Se si aggiungono 30ml di tale acqua ossigenata in 70ml di acqua distillata (totale 100 ml) avrò una soluzione al 11% (ovvero 40 volumi circa) e non al 30%.


se in 100 ml di 130 vol ci sono 35 grammi di ossigenata e la si diluisce con 400 ml di acqua alla fine avremo, alla fine un 7%.


Ho trovato l'acqua a 130 volumi. Per sbiancare e igienizzare il bucato quanto la devo diluire?

La devi diluire 4 volte così arrivi alla concentrazione di una normale candeggina delicata e la puoi usare come appunto uno di questi prodotti. Diluire 4 volte significa per es. 4 bicchieri di acqua del rubinetto e 1 di acqua ossigenata




ACQUA OSSIGENATA DA 120 VOL.

uno spruzzino con acqua ossigenata a 120 vol è un suicidio e non serve a molto, sarebbe come sparare ad una mosca col cannone.


Devi diluire 3 volte quella a 120 vol, così diventa da 40




ACQUA OSSIGENATA DA 110 VOL.

Ho trovato finalmente l'acqua ossigenata a 110 volumi. Per fare in modo che sia candeggina delicata per la lavatrice e quindi portarla a 20 volumi, un litro lo diluisco in 5,5 litri d'acqua distillata? Ho capito bene?

Sì, hai capito bene.




ACQUA OSSIGENATA DA 90 VOL

Per diluirla dovresti prima di tutto stare attentissima perchè a 90 volumi è corrosiva quindi è necessario usare guanti adatti e stare attenta agli schizzi.
Poi dovresti usare acqua demineralizzata per la diluizione in modo da non introdurre metalli che la destabilizzerebbero. Se hai (sempre ricorrere al babbo) dell'acido citrico una punta di cucchiaino gli fa bene.
Per ottenere una soluzione finale tipo "candeggina delicata" basta che tu la diluisca tre volte. Cioè prendi 300 millilitri e li diluisci con 700 millilitri di acqua.


perché gli fa bene?

Perchè un pH basso è indispensabile per una buona stabilità del perossido d'idrogeno (acqua ossigenata).




ACQUA OSSIGENATA DA 40 VOL

Devo tenere disinfettato un bagno dove vengono versati residui di persona malata

basta che tu la diluisca con pari quantità d'acqua ed avrai un ottimo disinfettante. Usare sempre i guanti, ok?


quella da 40 vol., quella che mi consigli di usare (e che infatti oggi ho comprato) di quanto la devo diluire, SE la devo diluire, nello spruzzino prima di pulire? Oggi ho fatto un misurino di acqua ossigenata e 4 di acqua di rubinetto. Va bene?

Dipende da quello che ci devi fare. Ad esempio per togliere una macchia colorata va bene la diluizione che hai fatto ed anche per il bagno. Se invece devi togliere della muffa allora devi usare la 40 volumi pura.




ACQUA OSSIGENATA AL 3%

Ho letto da qualche parte che l'acqua ossigenata 3% (quella x disinfettare le ferite x intenderci) si può
- spruzzare sulle verdure per "pulirle" da eventuali pesticidi (diciamo l'equivalente del bicarbonato) lasciar agire e poi sciacquare
- spruzzato sui sanitari puliti disinfetta
- spruzzato sui taglieri di legno x disinfettare quando magari quando sono stati a contatto con la carne cruda

L'acqua ossigenata al 3% disinfetta pochino. Anche sulla pelle, a queste concentrazioni, non è un granché. Per avere una funzionalità certa occorre saire al 6 - 7% di acqua ossigenata altrimenti si spreca del prodotto senza risultato. Mi sa che devi proprio leggerteli i post in cui si parla della 40 vol.




CANDEGGINA DELICATA E CANDEGGINA

candeggina e candeggina delicata son due cose differenti, la prima è a base di ipoclorito di sodio http://it.wikipedia.org/wiki/Ipoclorito_di_sodio , invece la candeggina delicata è perossido d idrogeno ...il nome candeggina delicata è solo il nome commerciale(= nome inventato x casalinghe)




CANDEGGINA DELICATA E AZIONE IGIENIZZANTE BUCATO

E che dose devo usare per ogni lavaggio se voglio solo igienizzare e non ci sono macchie?

Impossibile rispondere, dipende dalla temperatura di lavaggio, dal tipo di detersivo che usi eccetera. Veramente impossibile.


Visto che ci siamo, per cortesia mi diresti anche se l'azione igienizzante di questa soluzione riesce ad eliminare nel bucato gli odori da proliferazione batterica, di cui avevi spiegato altrove?

Sì!


funziona anche se uno ha una candida sulla biancheria intima il lavaggio lungo a 60?

Un bel lavaggio lungo ed "ossigenato" combatte efficacemente la candida.




ACQUA OSSIGENATA E AZIONE IGIENIZZANTE CIBO E OGGETTI

ma non è che vuoi disinfettare un po' troppo? Forse non serve questo accanimento, una normale igiene è più che sufficente a garantire la salute delle persone.


Dal momento che l'acqua ossigenata si decompone in acqua e ossigeno, potrei utilizzarla al posto dell'amuchina per la disinfezione di frutta e verdura o ancora meglio per la disinfezione dell'umidificatore e dell'aerosol di mia figlia. Dopo averli lavati con acqua corrente, li spruzzerei con AO e in teoria non necessiterebbero di risciacquo. Giusto?

Giusto, ma attenzione alle mani ed agli occhi. Per essere sicuri di una disinfezione corretta occorre che la concentrazione sia elevatina e che il tempo di contatto non sia di qualche minuto, serve un po' di più. Poi certo non serve risciacquare. Da quando in qua si risciacqua l'acqua?


Ma...Fabrizio tu dici che il tempo è importante per la disinfezione, ma allora la mia domanda è: quanto è il tempo?

Un'ora ad esempio mi sembra una cosa giusta.


per disinfettare i cibi come devo fare?

Mettere un cucchiaio di prodotto nella bacinella piena d'acua, Metterci i cibi e poi risciacquare accuratamente.

i cibi non vanno più risciacquati?

Assolutamente sì!!!


i cibi e gli oggetti dopo essere stati spruzzati con AO e lasciati così per una mezz'ora vanno risciacquati oppure no?

E la risposta è "dipende" nel senso che dipende da quanto alta è la concentrazione di acqua che usi. Se ne metti un cucchiaio in una bacinella da 5 litri e la lasci mezzora non hai la necessità di risciacquare perché l'acqua ossigenata si sarà decomposta e non rischi di sentirti pizzicare la lingua.
Se invece, che ne so?, usi uno spruzzino direttamente sulla frutta è opportuno risciacqure, bene.
Per la serie "non saper nè leggere nè scrivere" e fino a quando non avrai preso mano a tutta questa situazione il consiglio è: risciacqua sempre, poi vedremo.


L'acqua ossigenata può essere usata per trattare la testina dello spazzolino elettrico ?

Sì, certo.


Volevo chiedere a Fabrizio se posso usare poche gocce di acqua ossigenata al 10% disciolte in acqua per sciacquare l'insalata e se eventuali tracce di diossina verrebbero così eliminate. Se eventualmente non dovesse andar bene vorrei sapere quale precauzione ecologica conviene usare per disinfettare e depurare la verdura da eventuali tracce chimiche.

purtroppo per eliminare la diossina ci vuole ben altro che l'acqua ossigenata ma certamente questo trattamento a frutta e verdura può fare altre cose come ridurre la carica batterica, eliminare sostanze ossidabili. Attenta però che anche molte vitamine verrebbero disintegrate e quindi occorre andarci cauti per non fare peggio che non fare nulla. In realtà una buona lavata con bicarbonato di sodio in soluzione è, forse, ancora la cosa migliore da fare.


Sia l'alcool che l'acqua ossigenata sono ottimi disinfettanti. Per entrambi è molto importante la concentrazione, ad esempio una soluzione al 10% di etanolo non disinfetta moltissimo. Ma, in linea di principio, sono ottimi entrambi. Ovviamente hanno le loro controindicazioni e cioè l'alcool secca la pelle perché la sgrassa troppo, mentre l'acqua ossigenata ossida la pelle formando o potendo formare dei radicai liberi.


Quanto efficace e quanto ecobio e' l'acqua ossigenata?

all'acqua ossigenata resistono solamente poche specie batteriche, quelle che possiedono una perossidasi, ma anche questi vengono "bruciati" se la concentrazione è elevata quindi la soluzione è certamente efficace e certamente ecologica dato che l'acqua ossigenata si decompone in acqua e ossigeno (difficle trovare qualche cosa di più eco compatibile!)
il problema delle concentrazioni o delle diluizioni (che è il suo contrario) è fondamentale per una buona disinfezione. Infatti ci sono delle soglie sotto le quali sia l'acqua ossigenata che qualsiasi altro disinfettante, non funzionano più ed i batteri possono vivere tranquillamente. Questo limite varia da sostanza a sostanza. Per esempio l'ipoclorito di sodio (candeggina) ha un limite bassissimo, per "conservare" l'acqua degli acquedotti ne bastano 0,2 milligrammi litro. Con questa stessa concentrazione l'acqua ossigenata non riuscirebbe a sterilizzare l'acqua. Ma stiamo parlando di quantità infinitamente basse e quindi tu non ti preoccupare perché, a meno che tu non ne metta un cucchiaino in un secchio, non corri il rischio di fare un'operazione inutile.


tempo fa ho letto che per disinfettare lo spazzolino da denti si poteva usare l'acqua ossigenata. Domanda: è quella che si trova comunemente in farmacia? E quanto tempo si devono lasciare in ammollo??

certo l'acqua ossigenata è quella che si acquista in farmacia. Ovviamente ce ne sono di diverse concentrazioni. Tu prendi quella al 3%, mettila in un bicchierino e lascia lo spazzolino ammollo per almeno una mezzoretta ed il gioco è fatto.




ACQUA OSSIGENATA E PULIZIE

per disinfettare il box doccia come bisogna diluire l'acqua ossigenata a 130 volumi?

soluzione al 5%


Per sbiancare le fughe delle piastrelle, è possibile mescolarla con qualche sostanza che la addensi un po' senza comprometterne l'efficacia? Altrimenti scivola via troppo in fretta...

Bisogna aggiungere lo 0,2 - 0,3% di gomma xantana, viscosizza che è un piacere.


Si può usarla anche per smacchiare il rivestimento in ceramica antiaderente delle pentole/padelle? Qualcuno ci ha già provato?

Sì che si può! Siccome, in tutti i casi male non fa, basta provare.


stessa cosa vale x i sanitari in genere? non vanno risciacquati?

Sì, vanno risciacquati e bene anche!


alla pulizia delle lettiera in effetti non ci avevo ancora pensato.. per il momento la pulisco ancora con il tradizionale ayax oppure con alcol. Qualcuno mi puo' consigliare qualcosa che disinfetti? andra' bene anche l'aceto? calcolando che la lettiera e' di plastica ho paura che mi si squagli

Non si squaglia nulla, stai tranquilla. Però tra il potere dicinfettante dell'acqua ossigenata e quella di aceto, non c'è dubbio che la prima sia migliore, di gran lunga migliore


Vorrei trovare un buon prodotto fai da te per il lavaggio della cassetta dei mici; negli ultimi due anni ho usato la candeggina, ora mi piacerebbe poterla sostituire con qualche detersivo auto prodotto che però sia davvero efficace per una pulizia accurata. Non so se in alternativa potrei usare un prodotto a scelta tra acido citrico, bicarbonato o acqua ossigenata a 130° sciogliendolo in acqua calda e lasciandolo agire per una quindicina di minuti prima di sciacquare.

Fai così: metti la cassetta a bagno e mettici parecchia acqua ossigenata. Poi ci aggiungi della soda solvay (non del bicarbonato) e lasci in ammollo per una mezzoretta. Tutto sarà perfettamente igienizzato.

ma l'acqua ossigenata a 130 volumi la devo diluire con l'acqua calda? Un rapporto di 1parte di acqua ossigenata e 4 parti di acqua potrebbe andare bene o devo usarne di più?

Diluire la 130 volumi 1 a 4 è anche troppo! Ma dipende dal grado di sporco. Ma va bene anche 1 a 5.L'acqua non deve essere calda basta tiepida o fredda. E' il tempo di contatto ad essere importantissimo, più lasci in ammollo meglio è.

Se non volessi usare l'acqua ossigenata, posso mettere la casserra in ammollo con acqua calda e percarbonato?

Acqua ossigenata e percarbonato sono la stessa cosa.
L'unica differenza è che una è liquida e l'altra solida ma funzionano alla stessa maniera cioè liberando dell'ossigeno attivo.


nello spruzzino con la candeggina delicata al 7%(acqua ossigenata -acqua -detersivo piatti ) che uso per il bagno,posso aggiungere acido citrico (così fa anche da anticalcare ) e in che percentuale?

Puoi, senza problemi, aggiungere acido citrico al 5% nel tuo spruzzino.

quindi su 500 ml metto 25 gr di acido citrico sciolto nell'acqua giusto?

no, fai 475g di liquido e 25g di acido citrico, mescoli e si scioglierà.


alla lunga può corrodere il silicone della doccia?

Per il silicone vai tranquilla non lo correde assolutamente.


Come posso pulire le intercapedini poste tra le zone di scorrimento delle porte scorrevoli del box doccia? Si forma una schifosissima melmina scura ed è impossibile rimuoverla con una spugna se non si hanno dita grandi quanto quelle di una bambolina... quindi ho bisogno di qualcosa da spruzzare e sciacquare e che non sia complicato da preparare, non ho ancora prodotto nulla ... chiedo troppo??

Quella roba lì è un insieme di depositi di sapone e di aspergillus niger. Se ci spruzzi sopra dell'acqua ossigenata se ne vanno. Per dosi eccetera non hai che da usare la funzione cerca.

mi attengo alle istruzioni che riporto qui sotto?
scusate se sono ripetitivo per l'argomento, ma per evitare di sbagliare chiedo: per fare una soluzione al 5% avendo perossido d'idrogeno a 130 volumi, partendo da un litro di questa, quanta acqua demineralizzata debbo aggiungere? l'uso che ne farò e disinfettare il box doccia o zone simili, (scusatemi ma la calcolatrice non mi aiuta molto)
semplice devi usare il 15% di acqua ossigenata a 130 volumi per ottenere una soluzione al 5%. In altre parole prendi 150 millilitri di acqua ossigenata a 130 e ci aggiungi 850 millilitri di acqua distillata ed otterrai la soluzione al 5% che desideri.


Confermo. Se vuoi avere un'azione più potente invece che 150 millilitri di acaqua ossigenata ne metti 250 ml. Tranquilla che la schifezza se ne va. L'unica precauzione è quella di coprire bocca e occhi perchè ad alte concentrazioni pizzica da morire, io l'ho sperimentata sulle mani, non oso immaginare cosa possa fare su occhi e mucose!!!
Quindi credo che tu non debba prendere particolare precauzioni se non di far attenzione di non spruzzartela addosso, qundi si, le indicazioni vanno bene ugualmente


Per disinfettare i sanitari, doccia e cucina mi aveva consigliato una percentuale del 15%, ovvero 150 ml di acqua ossigenata e 850 di acqua distillata (o demineralizzata)


Ho fatto la soluzione con l'acqua ossigenata, volevo aggiungere gomma xantana (perchè sulle pareti del wc scivola giù) ma non so quanto.

Dipende dalla qualità della xanthana. Si va da uno 0,4% fino a 0,8%. Serve provare.

Ragazzi ma come si scioglie la xanthana? io ne ho pesati 5 grammi e li ho messi dentro si sono formati tutti grumi

Andando alla bruta con il minipimer. Io faccio così: peso
l'acqua nel becker, metto un cucchiaino da caffè di xantana (5 gr mi sembrano tanti), frullo fino a quando non l'ho sciolta tutta. Se il gel ottenuto non mi soddisfa ne aggiungo un'altro pò e ri-frullo. Raggiunto l'obiettivo, aggiungo gli altri ingredienti


Ho acqua ossigenata a 130 vol. Per igienizzare il bagno o i pavimenti quanto và diluita?

Segui sempre le indicazioni di un prodotto commerciale dopo averlo diluito uno a quattro.




ACQUA OSSIGENATA GIA' STABILIZZATA

posso comperare quella già stabilizzata dai parrucchieri a 30 vol?

Solo quella liquida, trasparente e non quella in crema.




ACQUA OSSIGENATA IN CREMA

se si come va usata? mi spiego meglio: ora io ho quella a 10vol ed è quasi un gel quindi credo che a 30 vol sia la stessa cosa quindi come la uso? non posso metterla in uno spruzzino e allora?

Perché no? prova e vedrai che lo spruzzino funziona perfettamente. Se dovesse essere proprio solida o quasi allora allungala con un po' di acqua.




CANDEGGINA DELICATA E TEMPERATURA

La temperatura di lavaggio influisce sulla sua efficacia (come per il percarbonato) o se non ricordo male si può usare anche sotto i 40 gradi?

Certo che la temperatura influisce, come per tutti i detergenti, ma funziona bene anche a 40°C, meglio che il percarbonato.




USO DELLA CANDEGGINA DELICATA COL BUCATO

in quale fase del lavaggio bisogna immetterla?

la metti nella vaschetta della candeggina e la lavatrice se la prende da sola


Lo metto direttamente con il detersivo?

Assolutamente sì.


ho sentito parlar molto bene dell'acqua ossigenata,come sbiancante.

Si, perchè si scompone immediatamente in acqua e ossigeno. La puoi usare anche a freddo.


Mi riferivo alla durezza dell'acqua di lavaggio: influisce sul potere di smacchiare?

No!

E casomai, potrei appunto intervenire con un po' più di a. citrico?

No!


Mi confermate che lavando a freddo non dovrebbe scolorire i capi scuri?

Confermo.


io trovo molto comodo aggiungere 1 bicchiere di acqua ossigenata al primo prelievo di acqua del ciclo di lavaggio (come letto sul forum in altri post), già diluita a 26 volumi (circa 7%, la candeggina gentile per intenderci).


Comunque la mia lavatrice ha 4 vaschette, quella del candeggio e molto esplicita: ha disegnato vicino un triangolino con scritto Cl.


io avvio il ciclo di lavaggio e, mentre l'acqua scorre, verso l'acqua ossigenata nello scomparto per il lavaggio ma NON assieme al detersivo, perchè quello lo metto nella pallina all'interno del cestello.


Non credo sia una buona idea aggiungerla insieme al detersivo del bucato perchè ha pH alcalino e dacomporrebbe velocemente l'acqua ossigenata, mentre, diluito il tutto con l'acqua del lavaggio, permetterebbe alla candeggina delicata di agire a contatto dei panni...


non avendo io nel cassettino lo scomparto per la candeggina io metto la candeggina gentile fatta con l'acqua ossigenata nel cestello in un'altra pallina(quindi metto due palline una con il S&S e l'altra con la candeggina gentile), va bene o fatto così non serve a niente?

Va benissimo la doppia pallina. Anzi direi che è il modo migliore di procedere.


Se invece mescoli dell'acqua ossigenata "fuori" della lavatrice l'ossigeno si libera fuori e candeggerà il pentolino su cui hai fatto la miscela ma non i panni.


mi è sorto un dubbio sull'effetto a lungo termine dell'acqua ossigenata sul cestello della lavatrice. Se la molla si ossida, potrebbe capitare anche al cestello a lungo andare (non ho idea se la molla possa essere in acciaio)? Mi potreste confermare che non c'è il rischio di rovinare la lavatrice (tipo come con l'uso prolungato di aceto)?

Già, ma la molla dello spruzzino è in ferro mentre il cestello della lavatrice è in acciaio inox e c'è, te lo assicuro, una bella differenza.


Vorrei sapere cortesemente, se quando metto la candeggina autoprodotta con indumenti che hanno bottoni o cerniere di metallo la decompongo e quindi perdo la sua efficacia oppure no?

Se metti in ammollo allora il problema c'è! Perché si lascia il tempo all'acqua ossigenata di venire drammaticamente decomposta dal potere catalizzante dei metalli.

Ecco perchè le cerniere sono un pò ossidate!!! Ok la metterò solo in lavatrice .... scusa ma questo problema ( se non ho capito male è l'ossigeno il problema ) ce l'ho anche se metto a mollo con il percarbonato?

Certo che sì! Il percarbonato è la versione solida dell'acqua ossigenata


scusate l'ignoranza....ma per cosa si usa la candeggina delicata?

Candeggina delicata viene usata per togliere macchie in tutti i tessuti e in particolar modo sulla lana e seta e sui capi colorati.


Vorrei sapere cortesemente, se quando metto la candeggina autoprodotta con indumenti che hanno bottoni o cerniere di metallo la decompongo e quindi perdo la sua efficacia oppure no?

Se metti in ammollo allora il problema c'è! Perché si lascia il tempo all'acqua ossigenata di venire drammaticamente decomposta dal potere catalizzante dei metalli. Oltretutto bottoni e cerniere si rovinano e quindi la frittata è piuttosto grande. In lavatrice, pur essendo consigliabile evitare, l'aggiunta di candeggina gentile non è un grossissimo problema.


Per sbiancare si usa, a seconda dell'utilizzo una concentrazione del 7% o superiori.


L'acqua ossigenata al 7% puoi usarla in lavatrice per il candeggio, io la metto durante il primo prelievo di acqua per il ciclo di lavaggio, e funziona, ne metto circa un 80 cc a pieno carico.
Per fare l'ammollo su tessuti con macchie ostinate, metto ciò che debbo smacchiare in un secchio di plastica e verso la candeggina al 7% fino a coprirli o comunque che si mantengono piuttosto a bagno senza aggiunta di altra acqua, almeno per circa 4 ore rigirandole ogni tanto poi li strizzo e li metto in lavabiancheria insieme ad altri capi, o se non c'è il carico li completo con olio di gomito e sapone marsiglia


è necessario aggiungere tensioattivi o altro, o si puo usare semplicemente aggiungendola al detersivo normale e/o pretrattando le macchie più evidenti?

E' meglio perché aiuta l'acqua ossigenata a penetrare
meglio nelle fibre ma se c'è già un buon detersivo non serve.


qual'è la dose media per una lavatrice da 5 kg con acqua di durezza 18- 20° F.

Impossibile rispondere, dipende dalla quantità di macchie da togliere. Quindi il dosaggio ideale lo devi trovare tu.


io la candeggina gentile generalmente la aggiungo nella lavatrice per igenizzare più che per pulire, i tensioattivi servono lo stesso?

No perché ci sono già nel detersivo.


Si può usare cui capi colorati e sulla lana?

Certamente sì!


trovo interessante il tuo sgrassatore. Ricapitolando le dosi sono 350ml di acqua+150ml di detersivo piatti e 50 ml di acqua ossigenata a 130 volumi e posso trattare sul bucato prima di metterlo in lavatrice. Una domanda per quanto tempo devo lasciarlo agire?

Le proporzioni vanno bene. Io spruzzo sulla macchia e poi metto subito in lavatrice o in ammollo, magari strofino un po' se la macchia è ostica. Diciamo che lo spruzzo non deve asciugare.


ma la candeggina non altera i colori dei capi?

La candeggina delicata è a base di acqua ossigenata e non di cloro come quella normale e quindi non scolorisce i colori neanche se la spruzzi pura, basta che non la fai stare delle ore! Se dai una spruzzatina e metti in lavatrice toglie macchie e disinfetta (se la spruzzi su macchie organiche vedi proprio che inizia a friggere e fa la schiumina bianca come quando metti l'acqua ossigenata su una ferita). Lo stesso vale per il percarbonato perchè sviluppa ossigeno. Per pretrattare le macchie trovo più pratica la candeggina delicata perchè è liquida e la metto in uno spruzzino per avere un'azione diretta sulla macchia. Come additivo invece uso uno sbiancante a base di percarbonato che agisce in lavatrice


Avete presente le classiche mutande/boxer bianchi sui quali ogni singola macchiolina risalta sempre di più..? (intendo macchie organiche.. insomma, non sono un'appassionata di proteggislip ) Lavo il bucato in lavatrice a 40 gradi con il programma "cotone ciclo breve" ma il più delle volte resta l'alone giallognolo di questo schifo di macchie!

spruzzatina di candeggina delicata e poi via in lavatrice. Io lo faccio anche con la mutandine delle mie bimbe che a volte..... ehm..... non sono solo gialline!!!!!! E tornano belle bianche o del loro colore e sono anche disinfettate. E' vero che qualche volta le macchie particolarmente ostinate non vanno via, ma a quel punto le pretratto di nuovo con candeggina delicata e un zinzino di det normale e di solito se ne vanno.


la candeggina sulla biancheria?mi lascia perplessa.

ma la candeggina delicata non ha niente a che vedere con la candeggina tradizionale...la candeggina tradizionale è ipoclorito di sodio, la candggina delicata si tratta di perossido di idrogeno (la comune acqua ossigenata nata per essere usata poprio sulla pelle)...tra l'altro la biancheria intima è bene che venga igienizzata (quindi bene l'acqua ossigenata) più che "sgrassata" (vedi chant clair e sgrassatori vari)




ACQUA OSSIGENATA E PERCARBONATO

usando acqua ossigenata si hanno meno residui sui tessuti mentre il percarbonato qualche residuo lo può dare.

Anche sopra i 40°C il percarbonato può lasciare residui? E quali sarebbero le conseguenze?

Il percarbonato decomponendosi genera carbonato di sodio (soda solvay) che si fissa ai tessuti e quindi se non lo neutralizzi con un risciacquo a base di ammorbidente o acido citrico avrai un pH alcalino addosso alla pelle che lei invece ha un pH acidulo. Non mi sembra una grande idea.


Vorrei quindi chiedere a chi ne sa più di me, che differenza c'è tra Percarbonato e Acqua Ossigenata in termini di composizione chimica

la cosa che funziona è, in entrambi i casi, l'acqua ossigenata quindi non c'è proprio nessuna differenza. L'acqua ossigenata liquida è una soluzione in acqua (appunto) di H2O2 mentre il percarbonato non è altro che soda solvay in cui è stato fatto cristallizzare una molecola sempre di H2Oe. Quando si sciogli in acqua libera acqua ossigenata. Certo che usando quella liquida si hanno meno residui sui tessuti mentre quella solida qualche resicuo lo può dare.




ACQUA OSSIGENATA E BICARBONATO

per concludere l'argomento: per eliminare residui di pesticidi e quant'altro dagli alimenti è più efficace
- acqua ossigenata come fin qui detto oppure
- il classico bicarbonato disciolto nell'acqua?

In realtà andrebbero bene entrambi ma con alcune differenze sostanziali.
Il bicarbonato crea un ambiente salino che aiuta ad allontanare i veleni depositati sulla frutta e la verdura ma il suo potenziale battericida è molto basso per non dire nullo. L'acqua ossigenata invece è efficace come battericida ma non è altrettanto potente per allontanare i pesticidi. Forse la soluzione migliore è iniziare con un bagno in bicarbonato seguito, senza cambiare l'acqua cioè con il bicarbonato ancora dentro, da acqua ossigenata. Si attende una ventina di minuti, si risciacqua ed il gioco è fatto.




ACQUA OSSIGENATA E ACETO

Volevo sostanzialmente sapere se e' possibile (e se ha senso) creare uno spruzzino casalingo per la detersione del bagno utilizzando acqua ossigenata molto "volumizzata" addizionandola con aceto.

L'aggiunta di acido acetico ha una sua valenza nel senso che si forma acido peracetico cioè una sostanza iper disinfettante (ammesso che ti serva). Però c'è il retro della medaglia e cioè che con l'aceto non aggiungi "solo" acido cetico ma anche altre sostanze che possono destabilizzare l'acqua ossigenata col risultato di non avere più nell'una nè l'altra. Diverso è se usi acido acetico puro. Quindi non farei nulla e mi limiterei ad usare acqua ossigenata a 30 - 40 volumi e stop.




ACQUA OSSIGENATA E MUFFA

Volevo utilizzarla per eliminare un po' di muffa, in alcune zone del muro in una stanza, e anche per pulire il bagno. Io vorrei diluirla nel seguente modo:
-1 litro Acqua ossigenata volume 130°
-4 litri Acqua demineralizzata

La formuletta va bene. Siccome però non metti nessun stabilizzante devi sì usarla subito altrimenti, nel tempo perde di efficacia.


Qualcuno ha sperimentato qual è il tempo minimo di posa perché riesca a sbiancare superfici ammuffite?

Pochi minuti. In certi casi (ma dipende dalla concentrazione) la reazione è quasi istantanea.


ho la solita muffa sul soffitto e sul muro del bagno... ho usato la funzione cerca e ho capito che devo usare acqua ossigenata così (parole di Fabrizio): "al 35%, diluirla 4 volte così diventa al 8 - 9% e l'effetto antimuffa sarà sorprendente" oppure al 10%... perfetto, ma ho due domande cui, anche con la funzione cerca, non ho trovato risposta
1. dove trovo questa acqua ossigenata?

acqua ossigenata a 130 volumi. la trovo dal ferramenta, 1 litro costa 2,50 euro

2. L'acqua ossigenata basta che la spruzzi sulla muffa oppure devo spazzolare, asciugare o fare qualcos'altro?

Basta spruzzarla sopra la muffa ... ed aspettare. Se proprio ce n'è moltissima passare con uno straccio umido per pulire la superficie non è una cattiva idea. Ma di solito basta il contatto e sparisce tutto.


come usare l'acqua ossigenata per eliminare la muffa: che tipo di a.o.? Come va diluita? Va spruzzata sulla muffa o applicata in altro modo? Grazie!

Per ottenere dei risultati veloci serve una acqua ossigenata sui 15 - 20 volumi. La si spruzza sulla muffa (trattenendo il respiro) ed aspettando alcuni minuti, poi si passa con un panno per togliere i residui. Ed il gioco è fatto.


In un altra discussione tu hai detto che mediamente una candeggina delicata quanti volumi ha 20 volumi circa cioè il 7% di perossido di idrogeno (acqua ossigenata). La mia domanda è questa: può essere usata una candeggina gentile allora per togliere la muffa dai muri?

certo che puoi usare la gentile per la muffa ma la sua concentrazione è al limite dell'efficacità quindi sarebbe meglio usarene, per rapidità, una più concentrata. Intendo una candeggia basata su acqua ossigenata che invece che a 7 volumi (come la delicata commerciale) sia a 12 - 15. Ma se hai pazienza anche la delicata fa il suo lavoro, solo devi attendere qualche tempo.


abbiamo provato con l'acqua ossigenata e devo dire che oltre a essere andata via la tinta dal muro la macchia è rimasta e con essa anche la muffa... (ho applicato l'acqua ossigenata con la spugnetta)

Non era acqua ossigenata. Era vecchia, era scaduta, era troppo diluita. Oppure non è una macchia di muffa.


Quindi non hai risolto definitivamente?!?

Ma è impossibile risolvere definitivamente il problema perché la muffa, quando trova le condizioni adatte, si sviluppa. Ma se c'è un buon metoto per toglierla una volta all'anno è meglio di niente o no?


inoltre: se si hanno muri colorati li sbianca cioè bisogna aspettarsi che si decolorino ?

Dipende dal colore che c'è sotto (la muffa) se è cioè
ossidabile o meno. La soluzione è di fare un test in una parte nascosta di muro, dietro un mobile eccetera. Se si decolora ferma tutto mentre nell'ipotesi più probabile che non si decolori puoi andare tranquilla.




STABILIZZANTE/CONSERVANTE ACQUA OSSIGENATA

acido citrico, una punta di cucchiaino gli fa bene, un pH basso è indispensabile per una buona stabilità del perossido d'idrogeno


Nella diluizione per ottenere "candeggina delicata": il fatto di non stabilizzarla con un pò di acido citrico potrebbe portarla più velocemente a decomporsi e appunto rilasciare ossigeno, quindi la bottiglia si gonfia e il potere igienizzante diminuisce (non sarà più a 26 volumi).


Per tua esperienza, quanti grammi di acido citrico metti per ogni litro di acqua ossigenata già diluita al 7% per stabilizzarla?
(parliamo di citrico anidro)

di solito metto 2 cucchiani di acido citrico anidro per 2,5 l di acqua ossigenata al 7%


Avendo finito l'acido citrico e non potendo in questo momento andarlo a comprare, per stabilizzare la candeggina delicata autoprodotta, posso aggiungere un pò... di succo di limone??

Se metti il suco di limone sei certa che l'acqua ossigenata si decompone. Serve proprio il citrico.


l'acqua ossigenata va stabilizzata altrimenti si produce ossigeno che gonfia il contenitore
dovresti procurarti della :OTTO-IDROSSICHINOLINA SOLFATO da aggiungere alla tua acqua ossigenata diluita se non riesci a trovarlo potresti provare se esiste ancora il farmaco saridon a disciogliere una compressa x litro , il contenitore deve essere comunque di materiale ad alta densità altrimenti si gonfia


Leggendo adesso nel topic sulla candeggina delicata autoprodotta mi è sorto un dubbio. Siccome quando ho fatto la diluizione dell'acqua ossigenata per poter avere il prodotto levamuffa ho messo il tutto in un flacone grosso vuoto che avevo dell'acqua distillata, ora ho notato che questo flacone si è gonfiato parecchio. E' normale che abbia fatto così? Ci sono problemi? Avrei dovuto anche qui stabilizzare con il citrico?

Certo che il citrico serve anche qui. Sempre acqua ossigenata è e sempre molto instabile è.


Ma un cucchiaino di citrico per un litro di soluzione al 7% basta per conservarla???

Dipende dalla qualità dell'acqua che usi per diluirla, se è distillata di buona qualità la risposta è sì. Se invece usi acqua di rubinetto o di scarsa qualità ne puoi mettere fin che vuoi ma avrai sempre problemi di stabilità.

MMMMM uso quella di rubinetto..

Allora devi usare subito la soluzione e non attendere che si decomponga.




CONSERVAZIONE DELL' ACQUA OSSIGENATA

siccome la quantità che dovrei acquistare come confezione
commerciale e di Kg 30, aprendo il contenitore una prima volta questa si deteriora? per quanto tempo resta attiva?

Anche per anni se la materia prima è di buona qualità.


la sostanza a 130 volumi è stabilizzata e non teme nulla (se non la luce e l'esposizione a forte calore) mentre non lo è più (stabilizzata) una volta che la diluisci


la bottiglia che mio padre ha preso in ferramenta ha il fondo rigonfio, vuol dire che ha perso in stabilità e/o non è ben conservata? Devo farmela sostituire?

Sì! Si sta decomponendo. E quindi anche i 130 volumi sono diventati meno.


Se lasci la Materia Prima in cantina al fresco ti dura anni e anni. La soluzione è di preparare le soluzioni che ti servono di volta in volta. Detto in altri termini, la sostanza a 130 volumi è stabilizzata e non teme nulla (se non la luce e l'esposizione a forte calcore) mentre non lo è più (stabilizzata) una volta che la diluisci.


Ho preparato in una bottglia di plastica la diluizione, ma la bottiglia si deforma e si gonfia. L'acqua ossigenata perde le sue proprietà (l'ossigeno) a stare assieme all'acqua del rubinetto o non succede nulla?

i motivi per cui la bottiglia si gonfia possono essere molteplici:
- la bottiglia è trasparente ed allora la luce colpisce la sotanza degradandola.
- l'acqua del rubinetto contiene metalli (anche in piccole quantità) ed anche questo destabilizza l'acqua ossigenata.
In altre parole è meglio se prepari la soluzione al momento.


per quanto tempo può essere ancora attiva nel contenitore naturalmente ben chiuso?

dura in secola seculorum se viene messa in una bottiglia coprente (cioè non trasparente) altrimenti si degrada in fretta. E te ne accorgi subito perché le bottiglie diventano come l'omino della Michelin, si gonfiano come dei palloni. Se la bottiglia rimane della sua forma naturale, anche l'acqua ossigenata sarà perfettamente stabile. Se la tanichetta è bianca e non si vede il livello del prodotto che c'è dentro siamo a cavallo, se invece il livello lo vedi è meglio conservarla dentro un mobiletto al buio e ti durerà tantissimo. Però ripeto l'indicatore che va tutto bene è il gonfiore del contenitore.

quando un contenitore si gonfia si può scaricare in fogna essendo inattiva? se inquina come bisogna disfarsene?

ma la puoi scaricare anche se non si è inattivata del tutto perché, al massimo sanificherai le condutture degli scarichi.




IGIENIZZARE L'ACQUA DELLA PISCINETTA DI PLASTICA

Vorrei utilizzare una piscinetta di plastica, ma non voglio sprecare acqua quindi immagino di doverci mettere qualcosa perchè sia "balneabile" per più giorni senza doverla cambiare spesso, esiste qualcosa che mi permetta di fare il bagno e poi dopo un tot di giorni utilizzare l'acqua per innaffiare l'orto?

un buon sistema per igienizzare (operazione indispensabile) le piscine è di metterci dell'acqua ossigenata. Ovviamente ti servirebbe anche uno strumento per vedere quando la sua azione è terminata e ripristinarne il livello ma qui la cosa si fa complicata. Poi l'acqua la puoi tranquillamente usare per inaffiare l'orto, senza problemi. Diciamo che mezzo litro di acqua ossigenata per metro cubo d'acqua possa andare bene. Dopo tre - quattro giorni ripristinare con un paio di bicchieri di acqua ossigenata sempre al metro cubo e, mi raccomando, quella al 35%.

Quanti giorni posso andare avanti prima di dover sostituire tutta l'acqua?

Dipende se ci entri con i piedi sporchi di terra o altri
inquinamenti di questo tipo (in questo caso vedi tu), altrimenti non c'è motivo di sostituirla fino alla fine della stagione.
Ultima modifica di Kora il mercoledì 11 aprile, 2012 15:13, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 216
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda Van3ssa » giovedì 05 aprile, 2012 12:20

Che lavorone! :D
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 29794
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Messaggioda Simonetta » giovedì 05 aprile, 2012 12:45

Bravissima Kora!

Immagine
Blog.
"Tu sarai amato, il giorno in cui potrai mostrare la tua debolezza, senza che l'altro se ne serva per affermare la sua forza." Cesare Pavese

Prima di postare un INCI, controlla di aver scritto bene gli ingredienti.
Avatar utente
Simonetta
miss inci
 
Messaggi: 13726
Iscritto il: lunedì 25 febbraio, 2008 11:36
Località: Varese

Messaggioda Kora » giovedì 05 aprile, 2012 15:11

grazie :)
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 216
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda jordan » giovedì 05 aprile, 2012 18:55

Grande! :woo:
Ovviamente anche io cercavo info sulla candeggina delicata, ma che confusione! Stavo per lasciar perdere! Invece mi serve un sacco per la muffa agli angoli del soffitto, oltre che per il bucato :)
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3410
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda gaf81 » mercoledì 11 aprile, 2012 08:19

ci sono cose che non mi sono chiare..ad un certo punto si dice di metterla insieme al detersivo per il bucato dopo si dice di evitare e metterla da sola :idea:

poi sopra c'è uan ricetta che prevede aggiunta di acido citrico e detersivo piatti eco sotto c'è ne è un'altra in cui si dice di versare 1 l di acqua ossigenata in una tanica da 5 litri insieme a 4 l di acqua distillata e basta.

Aiuto!!!
Quando cado nella disperazione ricordo a me stesso che in tutta la storia la verità e l'amore hanno sempre vinto. Ci sono stati tiranni, ci sono stati assassini, e per un po' sembrano invincibili, ma alla fine crollano. Ricordatelo sempre. Ghandi
Avatar utente
gaf81
 
Messaggi: 4057
Iscritto il: sabato 22 gennaio, 2011 19:52

Messaggioda eleonora77 » mercoledì 11 aprile, 2012 14:14

Gaf per il primo quesito non so risponderti...per il secondo la ricetta con citrico e detersivo e' stabilizzata e con azione pulente del tensioattivo. Quella solo con acqua demineralizzata invece va usata subito perche' non stabilizzata...
Avatar utente
eleonora77
 
Messaggi: 146
Iscritto il: domenica 03 luglio, 2011 22:47
Località: catania

Messaggioda Kora » mercoledì 11 aprile, 2012 15:09

gaf81 ha scritto:ci sono cose che non mi sono chiare..ad un certo punto si dice di metterla insieme al detersivo per il bucato dopo si dice di evitare e metterla da sola :idea:

poi sopra c'è uan ricetta che prevede aggiunta di acido citrico e detersivo piatti eco sotto c'è ne è un'altra in cui si dice di versare 1 l di acqua ossigenata in una tanica da 5 litri insieme a 4 l di acqua distillata e basta.

Aiuto!!!

evitare di metterla insieme al detersivo, s'intende nella stessa pallina
ma puoi usare 2 palline, una in cui mettere il detersivo, l'altra in cui mettere la candeggina
questo ovviamente se nn hai un cassettino apposito nella lavatrice.....in questo caso metti detersivo nella pallina e candeggina nel cassettino

l'acido citrico funge da "stabilizzante" e serve per stabilizzare la soluzione e conservarla, altrimenti la devi usare tutta subito
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 216
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda gaf81 » mercoledì 11 aprile, 2012 16:19

grazie 1000 ragazze!

edit: ma l'acqua ossigenata a 130° dove si trova? :oops:
Quando cado nella disperazione ricordo a me stesso che in tutta la storia la verità e l'amore hanno sempre vinto. Ci sono stati tiranni, ci sono stati assassini, e per un po' sembrano invincibili, ma alla fine crollano. Ricordatelo sempre. Ghandi
Avatar utente
gaf81
 
Messaggi: 4057
Iscritto il: sabato 22 gennaio, 2011 19:52

Messaggioda La Margie » sabato 14 luglio, 2012 09:22

gaf81 ha scritto:grazie 1000 ragazze!

edit: ma l'acqua ossigenata a 130° dove si trova? :oops:


mi sembra che abbia detto in farmacia! perchè quella in crema della profumeria non va bene, ma non ha spiegato il perchè, o me lo sono perso..... ora esco e vado a caccia!!!

kora complimenti per il lavorone!!!
Avatar utente
La Margie
 
Messaggi: 400
Iscritto il: mercoledì 11 aprile, 2012 17:02
Località: Genova - Riva del Garda

Messaggioda La Margie » sabato 14 luglio, 2012 10:42

in farmacia mi hanno pelata.... 1l per 7 euro! ho letto, ovviamente dopo, su un sito che si trova anche nei negozi fai da te, per sbiancare il legno, e costa sui 3 euro sempre per un litro!!!
Avatar utente
La Margie
 
Messaggi: 400
Iscritto il: mercoledì 11 aprile, 2012 17:02
Località: Genova - Riva del Garda

Messaggioda Kora » sabato 14 luglio, 2012 19:45

gaf81 ha scritto:edit: ma l'acqua ossigenata a 130° dove si trova? :oops:

ferramenta e negozi simili ;)

La Margie ha scritto:kora complimenti per il lavorone!!!

grazie mille! :oops:
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 216
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda Vera » sabato 14 luglio, 2012 20:59

Mi accodo ai complimenti per il lavorone e in generale complimenti per la competenza! :P
-----------
Il mio blog
Avatar utente
Vera
VeganCheCorreCoiLupi
 
Messaggi: 10169
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 11:32
Località: Roma

Messaggioda Kora » domenica 15 luglio, 2012 15:00

grazie ancora :oops: ma la competenza è quella di zago su promiseland :D
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 216
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda nebbia » domenica 15 luglio, 2012 15:15

Che lavorone! :o

Segno il link e spaccio, grazie! :clap:
Serve aiuto con il Search?!?Clicca qui. Nota: guida-aiuto per il Search riferita al vecchio forum! guardate lo stesso e adattate al nuovo Cerca!
Avatar utente
nebbia
rossa nell'anima
 
Messaggi: 9803
Iscritto il: martedì 29 gennaio, 2008 17:02
Località: Veneto

Prossimo

Torna a Detersivi e detergenti casa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti