di Barbara Righini
online dal 2005

normativa conservanti

Aiab-icea, ccpb, ecocert, soil association, ecolabel, icea-lav e tutte le altre.

Moderatori: Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina, Letizia, Vera

Messaggioda PARACELSO » giovedì 20 settembre, 2012 20:45

barbara ha scritto:...
Le tracce di edta contenute in una materia prima possono non essere dichiarate in inci...

la norma non dice affatto così.
nononsensecosmethic: stufo di cosmetici assurdi
PARACELSO
 
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 24 maggio, 2012 14:31

Messaggioda eva1 » venerdì 21 settembre, 2012 14:06

Tenendomi fuori dalla discussione tecnica sulle norme, Io posso dire che è a me piace anche se lo uso da due giorni e uso un campioncino :)
x Paracelso: potrei sapere che differenza c'è fra processi di sintesi chimica o biochimica? e per esempio come valuti le creme di verdesativa, tipo l'antiage allo xanin, frutto di processi di sintesi chimica/biochimica?tu intendi per caso che ad esempio nella crema di verdesativa ci sono gli oli che contengono sostanze che invece in questo gel sono prodotte per sintesi?Giusto una curiosità, per adesso ripeto a me questo gel piace. Grazie!

EDIT: volevo comunque aggiungere che alcuni composti di questo gel cosi come di altri prodotti di questa azienda sono certificati ECOCERT. non so se sono gli stessi ce hai citato tu. In ogni caso, come li valuti? gracias
eva1
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lunedì 11 giugno, 2012 17:20

Messaggioda PARACELSO » venerdì 21 settembre, 2012 15:30

eva1 ha scritto:x Paracelso: potrei sapere che differenza c'è fra processi di sintesi chimica o biochimica? e per esempio come valuti le creme di verdesativa, tipo l'antiage allo xanin, frutto di processi di sintesi chimica/biochimica? tu intendi per caso che ad esempio nella crema di verdesativa ci sono gli oli che contengono sostanze che invece in questo gel sono prodotte per sintesi?Giusto una curiosità, per adesso ripeto a me questo gel piace. Grazie!

EDIT: volevo comunque aggiungere che alcuni composti di questo gel cosi come di altri prodotti di questa azienda sono certificati ECOCERT. non so se sono gli stessi ce hai citato tu. In ogni caso, come li valuti? gracias


non posso valutare i prodotti, che non vedo, non tocco, non provo...
ritengo un grave errore giudicare poi la qualità di un prodotto in base ad uno o più INCI.
posso solo dire la mia opinione sulla comunicazione ... se noto discrepanze formulative ( ad esempio non mettere la data di scadenza in prodotti con ingredienti che scadono ) e se noto comunicazioni ingannevoli, fuorvianti o semplicemente che non considero corrette.

Per me sono poi ecobufale tutte le comunicazioni che vorrebbero far intendere che ingredienti che provengono dalla filiera petrochimica o chimica di base con reazioni di sintesi o biosintesi, siano ecologici o naturali.
Si stanno approfittando della non conoscenza tecnica del consumatore che crede che l'acido ascorbico venga estratto dallle arance, il potassium sorbate dal sorbo e il deidroacetico dall'aceto ...
:lol: :lol: :lol:

la maggioranza sono molecole realizzate con reazioni e sintesi chimiche al pari del PVC e spesso in impianti "simili" .....

ecocert a pagamento e per finalità commerciali certifica qualcosa di non normato ( non esiste una legge o una norma armonizzata che definisca nel cosmetico cosa è naturale, organic ecc.. ecc.. ) , comunque nei dossier ecoocert non penso troverai che phenoxietanolo ,sodio benzoate, potasssium sorbate e deidroacetic acid sono estratti da piante o sono ingredienti "naturali".

il phenoxietanolo è prodotto da reazione del phenolo con ossido di etilene,
il sorbate da crotonaldeide e ketene il deidroacetico in reattori con toluene o xilene ecc. ecc... ripeto per me sono " CERTIFICATI NATURALI COME IL PVC " :lol: :lol: :lol:
nononsensecosmethic: stufo di cosmetici assurdi
PARACELSO
 
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 24 maggio, 2012 14:31

Messaggioda eva1 » venerdì 21 settembre, 2012 16:47

PARACELSO ha scritto:ecocert a pagamento e per finalità commerciali certifica qualcosa di non normato ( non esiste una legge o una norma armonizzata che definisca nel cosmetico cosa è naturale, organic ecc.. ecc.. ) , comunque nei dossier ecoocert non penso troverai che phenoxietanolo ,sodio benzoate, potasssium sorbate e deidroacetic acid sono estratti da piante o sono ingredienti "naturali".


ok, grazie per l'info, la roba che citi pero pur nn essendo naturale non è dannosa per l'uomo e per l'ambiente o mi sbaglio?non ho mai pensato che il potassium sorbate è naturale ma un conservante nn male...scusa allora l'acido ascorbico che è, petrolchimico?é di sintesi ma scusa le arance nn lo contegono in natura? Che poi puo essere sintetizzato ok. A questo mi riferivo quando parlavo di oli anzichè oligopeptidi (sto a sparare ) nel senso che le stesse sostanze possono essere contenute per dire in entrambi ma magari in una delle due "formulazioni" l'assorbimento è diverso..per dire sempre con esempi magari un olio non viene assorbito dalla pelle rispetto a componenti presi da questi oli e poi trattati per favorine l'assorbimento...nn so se mi sono spiegata..
PARACELSO ha scritto:il phenoxietanolo è prodotto da reazione del phenolo con ossido di etilene,
il sorbate da crotonaldeide e ketene il deidroacetico in reattori con toluene o xilene ecc. ecc... ripeto per me sono " CERTIFICATI NATURALI COME IL PVC " :lol: :lol: :lol:

non credo che abbiano certificato sta roba naturale, i composti ecocert in questo gel sono altri...tiè :) http://www.suntronic.eu/public/ita/sche ... %20gel.pdf e se vuoi darmi un'opinione su questi ben venga :) una domanda, sei un'appassionato di chimica o un chimico? :)

EDIT: ho riletto un'attimo la discussione...Barbara hai fatto bene a metterla qui :). Ok come ha detto paracelso phenoxietanolo ,sodio benzoate, potasssium sorbate e deidroacetic acid sicuramente non sono certificati come naturali ma sono sicuri per la pelle e l'ambiente o no?? i composti certificati da ECOCERT presenti in questi prodotti sono sicuri per la pelle ecologici seppur non naturali? http://www.suntronic.eu/public/ita/sche ... %20gel.pdf
Ecocert quindi non sempre certifica roba naturale...da come parli tu!
Ultima modifica di eva1 il sabato 22 settembre, 2012 13:43, modificato 1 volta in totale.
eva1
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lunedì 11 giugno, 2012 17:20

Messaggioda barbara » sabato 22 settembre, 2012 07:41

Allora, ho splittato perchè stavamo andando palesemente OT.

Paracelso, da quando la norma non dice così? sapevo che i conservanti contenuti in una materia prima che il formulatore usa per creare un prodotto possono non comparire in inci, che invece deve contenere solo i conservanti aggiunti a prodotto finito. Questo è uno stratagemma che molti utilizzano, tra l'altro, per poter dichiarare il loro prodotto "senza conservanti".

E' cambiato qualcosa e non lo so, o tu sai qualcosa che non so? :)
Spiegati.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21674
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda PARACELSO » mercoledì 26 settembre, 2012 18:38

barbara ha scritto:Allora, ho splittato perchè stavamo andando palesemente OT.

Paracelso, da quando la norma non dice così? sapevo che i conservanti contenuti in una materia prima che il formulatore usa per creare un prodotto possono non comparire in inci, che invece deve contenere solo i conservanti aggiunti a prodotto finito. Questo è uno stratagemma che molti utilizzano, tra l'altro, per poter dichiarare il loro prodotto "senza conservanti".

E' cambiato qualcosa e non lo so, o tu sai qualcosa che non so? :)
Spiegati.


purtroppo Barbara hai ragione quando dici che la maggioranza dei produttori non dichiara , soprattutto se vuole spacciare il prodotto per naturale o e eco-bio: conservanti , stabilizzanti e additivi sintetici che si trovano nelle materie prime.
Per lo più poi sono gli stessi produttori di materie prime ( specialmente quelli poco seri o corretti ) a non dichiarale.
E' un malcostume molto diffuso, sia a causa dell'interesse commerciale di non comunicare la presenza di alcuni ingredienti( in questo ravviso la vera e propria eco-bufala) , sia a causa del pressapochismo e della poca conoscenza tecnico-normativa che circola nella cosmesi.
La norma dice che :
The following shall not, however, be regarded as ingredients:
— impurities in the raw materials used,
— subsidiary technical materials used in the preparation but not present in the final product,
— materials used in strictly necessary quantities as solvents or as carriers for perfume and aromatic compositions.

ora un conservante , un antiossidante, uno stabilizzante, un colorante ecc.. aggiunti ad una materia prima con precise finalità funzionali, non sono una impurezza di processo. Devono quindi sempre essere dichiarati.

Mi spiego con qualche esempio: ( restando nel campo delle ecobufale degli ingredienti spacciati per naturali )
il benzoate è prodotto con reazione tra phenol e ossido di etilene.
L'ingrediente alla fine del processo ha come impurezza anche un 5% di phenol e qualche ppm di ossido di etilene....( per abbattere il phenol libero poi si puo' sovra reagire producendo un dietossilato, per cui il phenoxyethanol cosmetico può considerarsi puro al 98% circa con max un 1% di dietossilato altrettanto phenol a meno di 1 ppm di ossido di etilene.
tutti usano il phenoxyethanol ma non devono dichiarare queste impurezze, perchè sono impurezze.
Il sorbate presenta tracce di crotonaldeide ( è un reagente quasi ubiquitario, per certi aspetti simile alla formaldeide ) non si devono dichiarare queste impurezze.
Il dl-tocoferolo, presenta tracce di idrochinone ( trimetil ecc. ) da cui viene ricavato, e non si devono dichiarare..
Il benzoate con l'attuale processo di ossidazione dal toluene anche uno 0,5% di impurità varie 100 ppm sulfonati 100 ppm clorinati , metalli pesanti ecc.. ma non devono ovviamente essere dichiarate.
il bisabololo sintetico può presentare un 5% di farnesolo... non deve essere dichiarato a meno che, essendo il farnesolo un allergene non superi la famosa soglia dello 0,01% sul prodotto finito ecc.ecc..
Come vedi tutti questi ingredienti provenienti da impianti della chimica di base o petrolchimici... non sono per nulla naturali, e neppure puri.. ma le impurezze non devono essere dichiarate.
diverso il discorso di un ingrediente a cui aggiungo un conservante o un antiossidante: molti oli vegetali ad esempio hanno dentro del bha o bht per stabilizzarli. in questo caso, non è una impurezza... è una sostanza funzionale aggiunta e andrebbe assolutamente dichiarata.
Un caso eclattante è quello del katon, la miscela conservante di tiazolinoni.. alcuni anni fa scoprirono che per stabilizzarli ed impedire che si formassero da cloroisothiazolinone dei prodotti particolarmente rischiosi ( in termini anche di sensibilizzazione allergica ) scoprirono che era necesario aggiungere alcuni sali elettroliti Magnesio nitrate ecc...sono solo dei sali, ma devono essere dichiarati in INCI ( e molti non lo fanno ).
E così con i conservanti aggiunti al succo d'aloe ... arrivano già dentro alla materia prima. Devono essere dichiarati in INCI ( e non tutti lo fanno ).
nononsensecosmethic: stufo di cosmetici assurdi
PARACELSO
 
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 24 maggio, 2012 14:31


Torna a Certificazioni e Normativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite